Ammortizzatori in deroga, la Regione: "Dal governo risorse fino a giugno"

"La Regione Emilia-Romagna é impegnata per assicurare la continuità agli ammortizzatori sociali in deroga per l'anno 2011 e per tutto il 2012, operando e sollecitando l'accordo con il Governo.

Più informazioni su

"La Regione Emilia-Romagna é impegnata per assicurare la continuità agli ammortizzatori sociali in deroga per l’anno 2011 e per tutto il 2012, operando e sollecitando l’accordo con il Governo. Ma a tutt’oggi il Governo ha garantito le risorse soltanto fino a giugno di quest’anno e purtroppo il quadro di regole in cui siamo costretti ad operare non ci consente di avere certezze". Così dichiara l’assessore regionale alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli. 

"Per quanto di competenza della Regione – continua l’assessore - ci impegneremo con convinzione e impiegheremo ogni risorsa disponibile per superare la crisi e favorire la ripresa dell’economia e dell’occupazione, che è una nostra priorità". 
"Per garantire l’occupazione servono gli ammortizzatori sociali e, al contempo, azioni attive nell’asse dell’innovazione, della ricerca e dell’internazionalizzazione – spiega Muzzarelli – Per il lavoro auspichiamo che in tempi brevissimi si possa chiudere il tavolo di confronto tra Regioni e Ministero, consentendoci di dare una risposta positiva alle crisi in atto, anche nel nostro territorio, come previsto dall’accordo sottoscritto tra Regioni e parti sociali lo scorso 23 dicembre. Nel frattempo proseguiremo il confronto con le parti e ci attiveremo anche con una delibera regionale per affrontare le situazioni aziendali che non possono attendere".

"Nel tavolo di monitoraggio collegato al Patto per attraversare la crisi, già convocato con le parti sociali per il 21 di febbraio – conclude l’assessore- verificheremo l’insieme delle risposte con responsabilità e nell’interesse del lavoro".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.