La Canottieri Ongina corsara a Pisa (1-3)

La sosta non ferma il motore della Canottieri Ongina, che riparte di slancio dopo il sabato di riposo espugnando in quattro set il temuto campo del Cus Pisa.

Più informazioni su

CUS PISA-CANOTTIERI ONGINA 1-3
(24-26, 25-18, 20-25, 22-25)
CUS PISA: Montemurro 15, Guiggi 1, Piccinetti 11, Corrias 4, Castelli 23, Masini 3, Falaschi (L), Da Prato 4, Croatti, Lumini 7. All.: Lazzeroni
CANOTTIERI ONGINA: Codeluppi 5, Merli 18, Boniotti 27, Tencati 8, Bozzoni 11, Ferraguti 4, Butturini (L), Azzarà, Festa, Fiorentini 1, Pastorelli, Lucotti. All.: Bruni
 
La sosta non ferma il motore della Canottieri Ongina, che riparte di slancio dopo il sabato di riposo espugnando in quattro set il temuto campo del Cus Pisa. Per la formazione di Bruni, tre punti d’oro che permettono alla squadra giallonera di riportarsi a -4 dalla capolista Invicta Terranova Grosseto, che sabato arriverà a Monticelli, e anche di riprendersi il secondo posto dopo la sconfitta del Jumboffice Firenze a Piacenza contro il Copra Morpho. Il merito della Canottieri (scesa in campo ancora con Ferraguti in regia al posto di Festa) è quello di essere uscita alla distanza nella trasferta toscana, dopo una prima parte di match con qualche difficoltà, mentre nella seconda metà dell’incontro i gialloneri piacentini hanno saputo prevalere con decisione sull’avversario.
Protagonista del match l’opposto della Canottieri Ongina Andrea Boniotti, che ha chiuso il match con un ottimo 54 per cento in attacco. Positivo anche l’asse centrale Merli-Bozzoni, autori rispettivamente di 18 punti (di cui 5 muri) e undici palloni messi giù. A livello di fondamentali, positivi l’attacco (50 per cento di squadra) e il muro (12 block contro i 9 pisani), mentre qualcosa in più poteva arrivare dalla battuta e dalla difesa, non sempre efficace.
Per quanto riguarda la cronaca del match, nel primo set la Canottieri Ongina ha approfittato dei numerosi errori toscani, sfruttando l’occasione per chiudere ai vantaggi (26-24); a questo punto, si è registrato il ritorno del Cus Pisa, trascinato dal centrale Castelli (23 punti), che ha pareggiato i conti con il 25-18. Da questo punto in poi, i piacentini hanno dominato la scena,chiudendo poi al quarto set.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.