Telethon, a Piacenza raccolti 12mila euro grazie a Punto e Simply

Della cifra totale, oltre 35 mila euro sono stati raccolti presso i 17 supermercati emiliani diretti, di cui oltre 12 mila dai 6 punti vendita a insegna Punto e Simply di Piacenza.

Più informazioni su

Si è conclusa la nona edizione della raccolta fondi a favore della ricerca scientifica sulle malattie genetiche di Telethon nei punti vendita di Sma, diretti e affiliati, a insegna Punto, Simply, Ipersimply, Sma e Cityper.
Grazie all’impegno e alla generosità dei collaboratori e dei clienti, Sma ha donato a Telethon 1.182.000 euro, circa 200 mila euro in più di quanto preventivato con la consegna dell’assegno alla chiusura della Maratona Televisiva prenatalizia. Si tratta di un risultato notevole, considerando soprattutto il periodo di crisi economica e il ridotto potere d’acquisto delle famiglie italiane.
Della cifra totale raccolta, la maggior parte proviene dai punti di vendita ed è il frutto della generosità della clientela (attraverso la donazione alle casse, l’acquisto di un prodotto solidale o di una referenza a marchio Sma); mentre 57 mila euro sono derivati dalle donazioni dei collaboratori dell’azienda. Alla cifra raccolta, inoltre, si aggiunge l’ulteriore donazione in natura di Sma per i prodotti solidali. Della cifra totale, oltre 35 mila euro sono stati raccolti presso i 17 supermercati emiliani diretti, di cui oltre 12 mila dai 6 punti vendita a insegna Punto e Simply di Piacenza.
Per sensibilizzare e coinvolgere maggiormente i clienti in questa importante iniziativa di solidarietà sociale, i collaboratori dei punti vendita hanno anche organizzato circa 250 manifestazioni locali sul territorio a sostegno della raccolta fondi: spettacoli musicali, teatrali e balletti, competizioni sportive e concorsi fotografici.
Per quanto riguarda i risultati dei singoli punti di vendita, al primo posto nella classifica della generosità sono i clienti abruzzesi dell’IperSimply di Spoltore PE (con 15.529 euro donati), seguiti dai marchigiani dell’Ipersimply di Grottamare AP (13.779 euro), dai bresciani del Simply di Boario Terme (12.267 euro) e ancora i marchigiani dell’IperSimply di Fabriano AN (11.464 euro) e dell’IperSimply di Piediripa MC (10.453 euro).
A livello regionale, la donazione più cospicua di circa 236 mila euro arriva dai 69 punti vendita della Regione Lombardia. Al secondo posto troviamo i 45 punti vendita laziali con oltre 96 mila euro donati, seguiti dai 23 marchigiani con circa 89 mila euro, dai siciliani con oltre 82 mila euro e dai veneti con oltre 72 mila euro. 
La somma raccolta consentirà per il settimo anno consecutivo di finanziare lo studio scientifico sulla neuropatia di Charcot-Marie-Tooth di tipo 4B1, della professoressa Alessandra Bolino, selezionato dalla Commissione Medico Scientifica internazionale di Telethon.
"Da nove anni sosteniamo la ricerca scientifica per la lotta alle malattie genetiche di Telethon nei nostri punti vendita. Un impegno costante che ci ha consentito di devolvere dal 2002 a oggi oltre 8 milioni e 900 mila euro, di cui 1 milione e 182 mila solo nel 2010. – ha dichiarato Antonello Sinigaglia, Direttore Generale di Sma  spa -  Le ragioni di questo importante risultato risiedono nella generosità e nello spirito di squadra che anima i nostri collaboratori e la clientela.”
       
 “Quello di Sma per Telethon è un impegno che riunisce in sé solidarietà, organizzazione e motivazione, – ha evidenziato Luca di Montezemolo, Presidente di Telethon – con risultati davvero eccellenti. Trovo straordinario che una grande azienda come Sma, con i suoi quasi diecimila collaboratori attivi su tutto il territorio nazionale, prenda a cuore la missione di Telethon e si dia da fare con grande passione per dar modo alla ricerca di regalare speranza alle tante famiglie colpite da una malattia genetica”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.