Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

Alla Cattolica il servizio bibliotecario diventa on line

La Biblioteca dell’Università Cattolica di Piacenza ha lanciato nei giorni scorsi un servizio innovativo.

Più informazioni su

Nuovo servizio alla Cattolica di Piacenza
CHIEDI @L BIBLIOTECARIO
La Biblioteca dell’Università Cattolica di Piacenza ha lanciato nei giorni scorsi un servizio innovativo. Si tratta di ‘Chiedi @l bibliotecario’, disponibile on line per tutti gli studenti della Cattolica di Piacenza e Cremona. Attraverso il portale on line I-catt (www.i-catt.it) ogni studente ha la possibilità di inviare ai bibliotecari quesiti sui servizi della biblioteca e informazioni utili per effettuare ricerche bibliografiche.
“E’ la prima volta che la Biblioteca attiva un servizio disponibile esclusivamente on line – spiega il responsabile della Biblioteca dottor Pietro Scottini – e in questo tipo di esperienza ci inseriamo nella scia della Biblioteca della sede milanese della Cattolica, che ha attivato lo stesso servizio qualche anno fa”.
Compilando un apposito modulo on-line che si trova nella sezione "Biblioteca" della pagina personale degli studenti in I-CATT, è così possibile inviare una richiesta di aiuto ai bibliotecari universitari. Entro pochi giorni lavorativi viene inviata la risposta, consultabile nella sezione "Comunicazioni" sempre di I-CATT.
“Gli studenti possono inviarci domande riguardanti i servizi erogati dalla Biblioteca – sottolinea Scottini – ma anche chiederci una consulenza su come fare una ricerca bibliografica utile per la tesi. Tutto questo senza recarsi necessariamente in Biblioteca, ma anche restando comodamente a casa propria. Un servizio quindi utile per i nostri studenti che non vivono in città o che, per qualsiasi motivo, non hanno la possibilità di venire in Università”.
‘Chiedi @l bibliotecario’ è un’innovazione che ben si inserisce in una Biblioteca già completamente automatizzata. Non solo il Catalogo della Biblioteca è consultabile on line (all’indirizzo http://millennium.unicatt.it ) ma ormai anche il patrimonio della Biblioteca stessa sta diventando sempre più digitale, grazie alle centinaia di riviste elettroniche sottoscritte in abbonamento e alle numerose banche dati scientifiche consultabili via web.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.