Quantcast

Canottieri Ongina supera l’esame Firenze (1-3)

Cuore, voglia di soffrire e una pallavolo in crescendo nell’arco del match. Con queste virtù, la Canottieri Ongina ha superato anche il difficile esame toscano sull’ostico campo del Firenze Volley

Più informazioni su

Volley B2 maschile, la Canottieri Ongina supera anche l’esame Firenze 
 
FIRENZE VOLLEY-CANOTTIERI ONGINA 1-3
(25-22, 17-25, 22-25, 21-25)
FIRENZE VOLLEY: Lombardi 6, Lapini 7, Berberi, Manetti 23, Gristina 13, Gianassi 13, Pinzani (L), Salemme 2, Diouf, Meoni. N.e.:  Bravi, Mosca, Simoncelli. All.: Saccardi
CANOTTIERI ONGINA: Codeluppi 9, Bozzoni 6, Boniotti 33, Tencati 14, Merli 8, Ferraguti 3, Butturini (L), Azzarà, Fiorentini 1. N.e.: Premoli, Pastorelli, Lucotti. All.: Bruni
 
Cuore, voglia di soffrire e una pallavolo in crescendo nell’arco del match. Con queste virtù, la Canottieri Ongina ha superato anche il difficile esame toscano sull’ostico campo del Firenze Volley, imponendosi in quattro set. Con i tre punti conquistati al PalaMattioli, la squadra di Bruni si conferma al secondo posto, rimanendo in scia della capolista Grosseto, battuta sabato scorso dai piacentini e che ha difeso il punto di vantaggio vincendo contro Pisa. Pur priva del regista Festa e con il match in salita dopo il primo set perso, Ferraguti e soci hanno avuto il merito di non disunirsi, anzi con caparbietà sono riusciti a reggere il confronto per poi uscire alla distanza, complice un gioco migliorato nel corso della serata.
Le statistiche confermano l’equilibrio che ha regnato sovrano nel match, con dati e percentuali simili tra le due formazioni, anche se i 18 palloni attaccati in più nonostante 4 ricezioni in meno dimostrano la bella prova della Canottieri Ongina nella correlazione muro-difesa, diventata un punto di riferimento importante per i monticellesi soprattutto nel terzo e nel quarto set. A livello individuale, da segnalare l’ottima partita di capitan Tencati, leader indiscusso in seconda linea con buone cose anche in attacco; positiva la prova in crescita dell’altro martello Codeluppi, riscattatosi dopo un primo set in ombra, mentre a fare i buchi per terra ci ha pensato come sempre l’opposto Boniotti, che ha chiuso il match con 33 punti.
Il match inizia con il Firenze volley che conferma la propria ritrovata verve e mette in difficoltà la Canottieri, che dal canto suo regala tanto e inevitabilmente cede il parziale (25-22), complice la difficoltà a far gioco su ricezione staccata. Dopo il cambio di campo, l’Ongina cresce: registrata la seconda linea, il gioco diventa più fluido grazie anche a scelte più efficaci a muro e in difesa e così alla lunga la squadra di Bruni sale in cattedra fino al 3-1 finale, conquistando tre punti che il tecnico giallonero definisce “d’oro”. Sabato appuntamento a Monticelli, dove alle 21 arriverà il pericolante Orvieto.
 
Ufficio stampa Canottieri Ongina
Luca Ziliani

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.