Primarie a Rottofreno, vince Simona Bellan col 59 per cento foto

E’ stato un duello in casa Partito Democratico ad animare le primarie per la scelta del candidato di centrosinistra alle comunali di Rottofreno (Piacenza).

Più informazioni su

AGGIORNAMENTOLo scrutinio delle elezioni primarie per la scelta del candidato del centrosinistra alle comunali di Rottofreno si è concluso con il seguente risultato: 

Simona Bellan voti: 390 (59 %)
Daniel Negri voti: 270 (41 %)
3 schede bianche e 2 schede nulle

Nel seggio di S. Nicolo’ Simona Bellan ha raccolto 320 voti, Daniel Negri 249, a Rottofreno la Bellan 70 e 21 Negri.

In totale hanno partecipato alla consultazione indetta dal Partito Democratico e dall’Italia dei Valori  665 residenti del comune di Rottofreno, un’affluenza molto alta vicina a quella delle elezioni primarie di partito del 2009. Ha vinto dunque la candidata espressione del circolo locale, che aveva incassato il sostegno anche di una parte della sinistra, PolisLab, Sel e Comunisti Italiani.


E’ un duello in casa del Partito Democratico ad animare le primarie per la scelta del candidato di centrosinistra alle comunali di Rottofreno (Piacenza) in programma oggi. 

I seggi saranno due, uno presso il centro culturale di San Nicolo’ e l’altro nel palazzo comunale a Rottofreno, aperti dalle 8 alle 20. Potranno votare tutti i residenti del comune che hanno compiuto i 16 anni, provvisti di carta d’identità o di certificato di residenza; per votare occorrerà versare un obolo di 2 euro.

Nei giorni scorsi i duellanti, che hanno messo in evidenza le affinità ma anche le differenze. In particolare Simona Bellan ha tenuto a precisare come la sua candidatura sia stata "appoggiata dalla maggioranza del direttivo di Rottofreno del Pd". "Ho scelto di correre dopo un’esperienza decennale sul territorio anche se non sono dedita alla vita politica a tempo pieno come Negri". Daniel Negri ha sostenuto la "necessità di voltare pagina per il centrosinistra di Rottofreno dopo una stagione di conflitti. Sono nato e cresciuto in questo paese anche se poi ho fatto politica fuori, in consiglio comunale a Piacenza. Penso di essere al di sopra di questi conflitti e di portare un nuovo spirito di sintesi. Confido nella scelta dei cittadini e mi metterò a disposizione qualunque sia il risultato delle primarie".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.