Primarie Rottofreno, il Pd: "Prova di democrazia, rispettare il verdetto"

Il segretario provinciale del Pd Silva: "Sbagliato e inopportuno mettere in discussione il verdetto"

Più informazioni su

Comunicato stampa con la posizione di Marco Carini e Vittorio Silva, commissario del Pd di Rottofreno e segretario provinciale del Pd, sulle dichiarazioni del sindaco Giulio Maserati
 

“Le primarie che si sono tenute domenica scorsa nel comune di Rottofreno per la scelta del candidato dello schieramento di centrosinistra sono state una grande prova di partecipazione e di democrazia dal basso e si sono svolte in maniera assolutamente regolare”. Replica così il commissario del Partito Democratico di Rottofreno, Marco Carini, alle dichiarazioni del sindaco Giulio Maserati. Carini, che ha ricoperto il ruolo di garante della consultazione elettorale, sottolinea un dato su tutti, quello della partecipazione.

“Abbiamo deciso di indire le primarie – afferma – per dare la possibilità ai nostri elettori di esprimersi direttamente e la risposta è stata incoraggiante; tante le persone che si sono recate ai seggi in maniera libera e consapevole per scegliere il candidato alle comunali di maggio. Peraltro i due contendenti durante tutta la fase precedente al voto, e anche una volta acquisito il risultato, si sono comportati con grande lealtà reciproca e spirito di collaborazione. Occorre ricordare che lo statuto delle primarie, accolto senza riserve da tutte le forze che hanno promosso la consultazione, prevedeva che tutti i cittadini residenti a Rottofreno potessero esprimersi attraverso un’adesione libera e spontanea: a nessuno dei votanti è stata chiesta una tessera, né tanto meno una professione pubblica di partito. Nessuna riserva, né contestazione infine è stata sollevata dalle persone impegnate ai seggi, dai presidenti e gli scrutatori, e anche dai rappresentanti di lista: questo a riprova del buon funzionamento della macchina del voto. Per queste ragioni trovo del tutto fuori luogo mettere in dubbio la regolarità del voto di domenica e mi sento di escludere categoricamente l’ipotesi che vi sia stato qualunque condizionamento esterno”.

Il segretario provinciale del Pd Vittorio Silva ribadisce quanto sostenuto a nome del partito prima dell’avvio della consultazione: “Il Partito Democratico sosterrà il vincitore uscito dalle urne di domenica, Simona Bellan potrà contare sul nostro pieno appoggio in vista della campagna elettorale delle prossime settimane. Le primarie sono state un’esperienza indubbiamente positiva per la capacità di mobilitazione che hanno saputo creare e per i numeri della partecipazione; una premessa importante nella prospettiva del voto vero e proprio e oggi è sbagliato e inopportuno metterne in discussione il verdetto”.    

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.