Quantcast

Provincia contro il Comune: "La tangenziale non si baratta con Palazzo Uffici"

Il presidente della Provincia Massimo Trespidi interviene così a chiusura delle comunicazioni iniziali

Più informazioni su

"Palazzo Uffici e il Castorama non si barattano con il completamento della tangenziale. La Provincia non fa distinzioni tra Comuni di serie A e di serie B e soprattutto opera secondo la legge, tenendo ben distinte le competenze tecniche con le valutazioni politiche. E’ così che continueremo ad operare fino a quanto sarò seduto su questa poltrona". Il presidente della Provincia Massimo Trespidi interviene così a chiusura delle comunicazioni iniziali nell’ultima seduta di consiglio a palazzo Garibaldi, dopo le dichiarazioni di Tommaso Foti (Pdl) in merito ad alcuni malumori, riportati dalla stampa, di palazzo Mercanti in merito all’andamento degli iter procedurali (che vengono rallentati, è l’accusa) e di quindi di voler ricambiare con la stessa moneta (il completamento della tangenziale).
"La procedura di Palazzo Uffici – afferma Foti - è illegale e illegittima: non si tratta di una battaglia personale ma di legalità. La Provincia ha chiesto chiarimenti su questa pratica, come accade con le variazioni dei Prg che i Comuni presentano. Trovo poi indecenti gli interventi a gamba tesa su attività svolte da parte dell’amministrazione provinciale da parte di chi è dipendente della stessa amministrazione (il segretario Pd Vittorio Silva, nb)".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.