Quando femminilità fa rima con precarietà, il convegno Cisl foto

Iniziativa organizzata dal coordinamento donne Cisl e donne Fnp Cisl.

Più informazioni su

Quando femminilità fa rima con precarietà. E’ questo il filo comune del racconto di cinque donne che ben descrivono l’universo femminile ai tempi moderni, una neo laureata, una libera professionista, una pensionata un’attrice e una suora, tenutosi nell’auditorium di Santa Maria della Pace. Iniziativa organizzata dal coordinamento donne Cisl e donne Fnp Cisl.
 "La nostra provincia ha buoni dati, per quanto riguarda l’occupazione, nelle fasce d’età comprese tra i 30 e i 45 anni (al 90%) e per i 40 e i 54 (circa l’80%). Dati che ovviamente cambiano – spiega Claudia Gnocchi, del coordinamento femminile Cisl – se si prendono in considerazione i giovani e gli over 55 anni, così come le donne. Non sempre un alto tasso di scolarizzazione garantisce un inserimento sicuro nel mondo del lavoro, anche perchè le aziende cercano di rimandare l’adozione di forme contrattuali di tipo stabile. In occasione dell’8 marzo abbiamo quindi scelto di affrontare il tema della precarietà come condizione femminile".
 Un racconto affidato a cinque voci: un’attrice, Allegra Spernanzoni, una giovane laureata in cerca di occupazione, Ilaria Fontana, una pensionata, Rosa Maria Susani, una lavoratrice precaria, Luisa Iuzzolini, una religiosa, suor Franca Barbieri. A condurre i lavori Nicoletta Bracchi di Telelibertà. Unico uomo sul palco Antonio Colosimo, della segreteria Cisl. A lui sono state affidate letture di testimonianze al femminile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.