Quantcast

Rebecchi – Bergamo 1-3: la capolista è troppo forte

Volley femminile delle grandi occasioni al PalaFranzanti. per ina partita per lunghi tratti bella e spettacolare, e che ha coinvolto grandemente le ben 2008 persone che hanno affollato il Pala Franzanti segnando il record stagionale di presenze. 

Più informazioni su

Una partita per lunghi tratti bella e spettacolare, e che ha coinvolto grandemente le ben 2008 persone che hanno affollato il Pala Franzanti segnando il record stagionale di presenze. Una partita in cui Piacenza è anche stata vicina a un pareggio che avrebbe portato al tie-break, ma ha dovuto fare i conti con una Bergamo capace di una incredibile rimonta in cui ha annullato nove punti di distacco (era sotto 16-7) e chiuso i conti alla fine del quarto set.
Rimane la soddisfazione di aver visto una Rebecchi Nordmeccanica capace di mostrarsi competitiva di fronte alla capolista, facendo più volte faticosamente breccia nella rocciosa difesa rossoblù.
Resta anche il sollievo di aver chiuso un periodo terribile del calendario che ha riservato alla squadra piacentina cinque giornate consecutive contro tutte le prime cinque squadre della classifica odierna.

Il Premio Cantina Valtidone perla migliore in campo va alla centrale bergamasca Iuliana Nucu, mentre top scorer dell’incontro è Chiara Scarabelli che ha firmato 18 punti col 42% di positività, seguita con 15 da Valentina Tirozzi.

La cronaca del match. Bergamo inizia con Lo Bianco in diagonale a Ortolani, Vasileva e Piccinini laterali, Nucu e Zambelli centrali, Merlo libero.
Piacenza risponde con Dall’Igna in palleggio, Brussa opposto, Tirozzi e Scarabelli in banda, Dall’Ora e Nicolini al centro, Mazzocchi libero. Durante l’incontro saranno molti gli avvicendamenti: sul fronte piacentino segnaliamo il positivo lungo inserimento di Kajalina.

Il primo set parte con tiri molto potenti e scambi molto vivaci, il punteggio resta in equilibrio con Piacenza pronta a rintuzzare i ripetuti tentativi di fuga di Bergamo. Si arriva al 14-15 e, forse pagando il veloce avvio, ambedue le formazioni incappano in una serie di errori. Bergamo però sbaglia di meno e si arriva al 17-22 che è l’anticamera del 19-25 finale.

Bergamo inizia il secondo set sulla scia della vittoria del primo, si prende 5 punti di vantaggio (3-8) ma Piacenza accorcia (8-9) e infine pareggia (12-12). Bergamo prova a scappare ma viene sempre ripreso, almeno fino al 20-21 da cui parte la volata finale decisiva: 20-25.

Il terzo set è molto equilibrato, sempre con Piacenza a inseguire Bergamo e a riagganciarla ma senza mai riuscirla a superare. Ma dal 19 pari Piacenza lancia la volata: muro di Dall’Ora, cinque attacchi vincenti di Scarabelli, ed è 25-21 per Piacenza!

Nel quarto set Bergamo sembra aver smarrito la bussola mentre Piacenza dilaga, iniziando con sei palloni a terra contro zero di Bergamo e arrivando a condurre addirittura 16 a 7: nove punti di vantaggio che sembrerebbero l’anticamera di un nuovo set a favore di Piacenza. Ma come dopo un brutto risveglio, dopo qualche istante il tabellone segna 16-12, e dopo un altro poco 17-16. Bergamo ha riaperto il set, pareggia a quota 19 e poi sorpassa: la partita termina sul 22-25 che vale il 3 a 1 per Bergamo.

Le statistiche. REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (19-25, 20-25, 25-21, 22-25) – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Tanturli, Mazzocchi (L), Dall’Ora 8, Dall’Igna, Nicolini 10, Scarabelli 18, Kajalina 10, Tirozzi 15, Brussa 7. Non entrate Catena, Beier. All. Chiappafreddo. NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Ortolani 14, Nucu 14, Signorile 1, Fanzini, Merlo (L), Bosetti 12, Piccinini 7, Lo Bianco 1, Vasileva 12, Zambelli 9. Non entrate Carrara, Arrighetti. All. Mazzanti. ARBITRI: Balboni, Cardaci. NOTE – Spettatori 2008 (record stagionale a Piacenza), incasso 4432, durata set: 23’, 26’, 26’, 28’; tot: 103’.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.