Quantcast

Unità d’Italia, Valtidone e Valluretta pronte a festeggiare

Mostre, convegni, feste, itinerari, commemorazioni, consigli comunali aperti. I Comuni della Valtidone e della Valluretta festeggiano uniti i 150 anni dell'unità d'Italia

Più informazioni su

150 ANNI DI UNITA’ D’ITALIA: LA VALTIDONE FESTEGGIA UNITA
DIECI COMUNI INSIEME PER LA RICORRENZA. QUESTA MATTINA LA PRESENTAZIONE. BURSI: “L’OBIETTIVO: SENTIRCI PIU’ VICINI PER APPARTENENZA E STORIA”

Mostre, convegni, feste, itinerari, commemorazioni, consigli comunali aperti. I Comuni della Valtidone e della Valluretta festeggiano uniti i 150 anni dell’unità d’Italia. Il calendario di eventi è stato presentato questa mattina in Provincia dagli amministratori di Agazzano, Borgonovo, Calendasco, Castelsangiovanni, Nibbiano, Pecorara, Pianello, Rottofreno, Sarmato, Ziano. Ad avviare il cartellone di iniziative sarà Sarmato che, già domani – 8 marzo – coglierà l’occasione della festa della donna per celebrare con un convegno dedicato al protagonismo femminile nell’Unità del Paese. Appuntamento alle 21 in sala consiliare. Relatrice la dottoressa Emilia Sarogni.
Chiusura del ciclo fissata per il 19 novembre a Castelsangiovanni. Villa Braghieri ospiterà le celebrazioni di vallata. Appuntamento cardine dell’intera rassegna territoriale il 20 maggio, data in cui tutti i municipi convergeranno a Pianello per presentare, uniti, i propri documenti d’archivio che attestano l’adesione al Regno Sabaudo. Un’adesione che la Valtidone esibisce con orgoglio, essendo stata – come rimarcato questa mattina – la “più Primogenita tra le valli”, prima, cioè ad aderire al Regno. Non solo – è stato evidenziato questa mattina – la vallata ha dato i natali a sette tra garibaldini e post-garibaldini, che hanno partecipato in prima linea alle battaglie risorgimentali. La vallata si è dotata anche di una milizia in lotta per l’indipendenza, con “grave tributo di sangue per la causa unitaria”. “Nel segno di quello spirito oggi ci siamo ritrovati per festeggiare insieme” hanno sottolineato alcuni amministratori in sala. L’idea è partita dallo studioso Giuseppe Cattanei e ha subito catalizzato le adesioni municipali,  la collaborazione della Provincia e l’interesse di Confapi, che ha sponsorizzato l’iniziativa. Date e appuntamenti sono stati “assembleati” grazie al lavoro dello Iat di Borgonovo. “Un programma ricchissimo – ha spiegato l’assessore provinciale Sergio Bursi, coordinatore del tavolo di presentazione – per ricordare in maniera esemplare i 150 anni dell’unità. Oltre venti iniziative concorreranno a creare un’occasione di confronto importante, per una ricorrenza altrettanto importante. Comune è lo sforzo per un comune obiettivo: sentirci più vicini come persone del medesimo suolo e della medesima storia”. Unanime l’adesione. In conferenza stampa, oltre a Bursi e Cattanei, i sindaci Anna Tanzi Cuminetti (Sarmato), Franco Albertini (Pecorara), gli assessori Elena Marzi (Castelsangiovanni), Rossana Fornasier (Ziano), Matteo Lunni (Borgonovo), Milena Buzzi (Sarmato), Daniela Pilla (Pianello), Giovanni Dotti (Nibbiano) e, per Confapi, il direttore Fabio Bellinaso.
IL CALENDARIO DELLE INIZIATIVE. Domani, otto marzo, in sala consiliare a Sarmato: “Le donne nell’Unità d’Italia”. Relatrice la dottoressa Emilia Sarogni. Il 12 marzo a San Nicolò conferenza “I piacentini nella costruzione dell’Unità d’Italia”, al tavolo Eugenio Gentile. Dal 16 al 18 marzo celebrazioni ufficiali in tutti i comuni coinvolti delle Valli Tidone e Luretta. Il 16 marzo la sala Novara del Comune di Pianello ospiterà la mostra “Le 3G del Risorgimento italiano” e un concerto lirico verdiano. Le 3 G si riferiscono a Giuseppe Mazzini, Giuseppe Garibaldi e Giuseppe Verdi. Il 16 marzo ad Agazzano concerto della Scuola di Musica Luigi Cremona. Il giorno successivo, festa nazionale, sempre nel comune della Valluretta, deposizione corona e consegna bandiera alle scuole da parte dell’”Associazione Combattenti e reduci”, con concerto della banda musicale “Vignola”.
Nella stessa giornata Castelsangiovanni organizza la cerimonia per l’Unità d’Italia – alle 10,30 davanti al monumento di Garibaldi – e, a seguire, approfondimento sui 150 anni del Governo Municipale al centro culturale. Sempre il 17 Marzo Borgonovo ospiterà il concerto per l’Unità, nell’ambito della Notte Tricolore. Appuntamento all’oratorio alle 21. Il 18 marzo torna un momento di approfondimento a San Nicolò, dibattito incentrato su “1861-2011 lavoro e organizzazioni sindacali nella costruzione dell’Unità Nazionale”. Cornice di Villa Braghieri (Castelsangiovanni) per celebrare il garibaldino “Carlo Baderna”, alle 11 del 9 aprile. Il 16 dello stesso mese sarà la volta del concerto ANA Valtidone nella Chiesa Parrocchiale di Pecorara, alla 21. Il 6 maggio a Sarmato convegno su “La figura di Felice Orsini”. Il 20 maggio sarà la data del grande giorno delle celebrazioni unite a Pianello. Nell’occasione verrà presentato il diario di Giuseppe Molinelli, garibaldino locale. Prima della fine gli alunni della III A delle scuole medie di Calendasco, in collaborazione con il Comune, presenteranno la ricerca ““Caduti e reduci della prima guerra mondiale” . Il 2 Giugno a Borgonovo consacrazione alla Vergine degli Alpini (Bruso) e rassegna enogastronomica “italiana”. L’evento andrà in scena per le strade del paese nell’arco dell’intera giornata. Il 4 Giugno a Ziano gli studenti saranno impegnati nel progetto di studio e di approfondimento delle vie del Risorgimento e dell’Unità. Seguirà una cena risorgimentale in piazza alta con ricette tratte dal diario Scotti del 1848. Il 19 giugno, alle 14,30, Borgo Mulino Lentino, a Nibbiano, ospiterà il  convegno e la mostra “Alta Valtidone: terre di confine nel centro dell’Unità d’Italia”. Ziano di nuovo in campo il 24 giugno con un concerto lirico dedicato a Giuseppe Verdi, nei giardini municipali alle 21. Il 23 Luglio alle 21,15 a Trevozzo (Nibbiano) concerto verdiano alla chiesa Assunta, verrà utilizzato l’organo del giovane Verdi. Per la chiusura delle celebrazioni di vallata è stata scelta Castelsangiovanni. Sede dell’evento conclusivo: villa Braghieri dove verrà allestita una mostra e organizzato un convegno sul tema. Per tutto luglio e agosto la Valtidone ospiterà la rassegna: “Il Manzoni e l’Unità d’Italia”, letture itineranti tratte dai “Promessi sposi”. Sul territorio verranno inoltre calendarizzati consigli comunali straordinari per celebrare l’adesione al Regno Sabaudo.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.