Quantcast

Copra basket, testa a testa a Torino: 48-47 a meta’ gara

Tra i biancorossi 14 punti di Passera e 10 di Scarone

Più informazioni su

AGGIORNAMENTI – Testa a testa tra Moncalieri e Copra Morpho Bakery: il secondo parziale si chiude con i piemontesi avanti di un solo punto, 48-47. Tra i biancorossi 14 punti di Passera e 10 di Scarone

Chiude sotto di due punti il primo parziale la Copra Morpho Bakery sul parquet dello Zerouno Moncalieri S.Mauro: 23-21


Vittoria contro la neovincitrice della Coppa Italia, primo posto in classifica e certezza matematica di approdare ai playoff: l’ultimo turno in classifica ha portato un bel cestone di doni alla COPRA MORPHO BAKERY che ora per confermare l’attuale posizione nel girone dovrà andare ad espugnare l’ormai famoso campo della PMS Zerouno Moncalieri S. Mauro (Domenica 3, ore 18.50). Il calendario prevede infatti che la prima partita da capolista venga giocata contro una delle rivali storiche della formazione piacentina, quella Torino che nelle ultime stagioni ha regalato gioie e dolori ai colori delle nostra città. L’anno scorso in questa stagione fu il Palanguissola ad accogliere la PMS prima indiscussa in classifica, oggi, quasi per uno scherzo del destino, i ruoli si sono invertiti toccando alla squadra del presidente Boella fare gli onori di casa ad una sfida che si preannuncia “bollente”. 

Attualmente settima in classifica, la Zerouno si trova in una situazione interessante perché da una parte deve fare punti per evitare i playout retrocessione, ma dall’altra può ancora matematicamente tenere aperte le speranze di playoff, in quanto il quarto posto dista solo due lunghezze (Treviglio, Trento, Omegna sono tutte a 34 punti, anche se, per onor di cronaca, è giusto dire che quest’ultima è quella con il calendario meno proibitivo). Nonostante i buoni proponimenti e le ambizioni mai nascoste, Torino ha dovuto fare i conti con alcune sconfitte pesanti (l’infortunio toccato a Tassinari è stato difficile da assorbire), smarrendo i contatti con i vertici del girone e essendo costretta cosi a cambiar la guida tecnica come rimedio alla situazione. L’arrivo di Coach Faina ha certamente rispolverato le motivazioni del gruppo e i risultati hanno iniziato a sorridere ai piemontesi, capaci di trionfare in quattro delle ultime cinque partite.

Per quanto riguarda questa stagione c’è stato solo uno scontro diretto fra Piacenza e Torino, concluso a vantaggio dei primi per un punto, grazie all’apporto determinante dei lunghi che si caricarono sulle spalle una squadra ridotta ai minimi ranghi, causa infortuni. Questa partita potrà essere affrontata con tutti gli effettivi biancorossi, i quali proveranno a dare seguito al trend positivo di successi delle ultime settimane. Ad attenderli al PalaRuffini ci saranno giocatori come Tassinari (ala, secondo nella categoria punti, il cui rientro ha ridato ossigeno e sostanza alla squadra), Masper (centro, quarto nella medesima categoria), poi Parente (play, viaggia con una media di 3.54 assist a partita) per non parlare dei vari Cotani (guardia-ala, arrivato a Dicembre da Varese, A1 ), Giadini (guardia) e Conti (ala –centro). Come è facile intuire, gli ingredienti per assistere ad un match entusiasmante ci sono tutti, non resta che lasciare la parola, e il campo, ai protagonisti!!

“Sarà una partita molto sentita da entrambe le squadre e le rispettive tifoserie”, dichiara Coach Piazza, “l’importanza inoltre di questa sfida è sotto gli occhi di tutti. Noi dobbiamo ottenere i due punti per rimanere in cima alla classifica, loro per conquistare la salvezza senza disputare i playout. Da quando è rientrato Tassinari, Torino è tornata a giocare al livello che le compete, in questo periodo sta tenendo un ritmo che è proprio delle prime quattro squadre del girone e le vittorie recenti stanno li a dimostrare questo dato. Rispetto alla gara di andata vedremo tutto un altro match, adesso noi siamo al completo e potremo contare sull’apporto fondamentale delle nostre guardie mentre la scorsa volta ci appoggiamo soprattutto sul gioco dei lunghi, la PMS dal canto suo potrà vantare maggiori equilibri in campo, merito del lavoro svolto da coach Faina. Sono sicuro che il nostro tifo farà sentire la sua voce anche nella bolgia del PalaRuffini!!”

Si ricorda che Il Pullman dei tifosi piacentini partirà dal Palanguissola di Piacenza alle ore 15.45.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.