Quantcast

Le eccellenze piacentine si mostrano a "Un Po di Stelle"

L’evento comprende un convegno, una cena collegata al tema artusiano, l’assegnazione del premio letterario “Un Po di Stelle” e la proclamazione del vincitore del I Concorso Letterario “Mangiarebere”

Più informazioni su

E’ stato presentato questa mattina in Provincia, alle presenza dell’assessore Maurizio Parma e del direttore della “Strada” Mario Magnelli,  “Un Po di Stelle” il progetto, nato due anni fa per far conoscere la storia dei luoghi e delle persone ideato e realizzato dalla Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina. “Un evento – ha spiegato l’assessore Parma – che grazie alla forte sinergia e collaborazione tra tanti consente di portare all’attenzione della stampa nazionale le nostre eccellenze”.
“Nel 2011 – ha detto Mario Magnelli –  cade il centenario della morte di Pellegrino Artusi, probabilmente il più noto storico e critico gastronomico del nostro Paese.  Le iniziative di quest’anno si propongono di ricordare la figura dell’Artusi e di avviare una riflessione sul ruolo giocato dalla cultura materiale nello sviluppo di un territorio, con particolare attenzione a quella porzione di territorio piacentino che viene definita “La Bassa””.
L’evento comprende un convegno, una cena collegata al tema artusiano, l’assegnazione del premio letterario “Un Po di Stelle” e la proclamazione del vincitore del I Concorso Letterario “Mangiarebere”
Il progetto, avviato in forma sperimentale 2 anni fa, si è consolidato puntando a realizzare un evento culturale di forte impatto volto a riscoprire e promuovere i valori culturali della Bassa piacentina, sia negli aspetti più elevati – si pensi solo alla figura di Giuseppe Verdi – sia nei suoi connotati più locali, ma non per questo meno significativi.
 Data dell’evento: lunedì 30 maggio 2011
 Luogo: Castello di San Pietro in Cerro
 
Programma
 Ore 17 – CONVEGNO “ L’unità d’Italia gastronomica”. Il convegno, dedicato a Pellegrino Artusi e al suo contributo alla creazione di un’identità italiana attraverso la sua cultura materiale, vedrà la partecipazione di autorevolissimi studiosi, chef di chiara fama, giornalisti gastronomici
Relatori:
Alberto Capatti, studioso dell’Artusi
Laila Tentoni, vicepresidente Casa Artusi
Gualtiero Marchesi, chef
Paola Rancati, scrittrice
Moderatore: Alfredo Antonaros, giornalista RAI
Durante il convegno, si svolgerà la cerimonia di assegnazione del I Concorso Letterario “Mangiarebere”
Il Concorso premierà la miglior opera inedita, di letteratura di viaggio enogastronomico o di letteratura enogastronomica tout-court, scelta tra i manoscritti pervenuti negli scorsi mesi all’Associazione “Strada del Po”. Il premio, consistente nella pubblicazione del libro e nella sua diffusione nel circuito nazionale, sarà anche un’occasione per dare lunga durata alla comunicazione territoriale e culturale dell’area su cui insiste la Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina.
 
Ore 19 – Aperitivo musicale con arie verdiane: presentazione dei produttori della Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina e degustazione dei loro prodotti
 
Ore 20,30 – Cena, a cura dei principali chef piacentini: Antica Osteria del Teatro, La Fiaschetteria, Il nido del picchio, Ristorante Riva, La Palta, Ristorante La Colonna, Antica Osteria della Pesa, Antica Trattoria Cattivelli. Gli chef elaboreranno ricette e prodotti del territorio, ispirandosi alla cucina artusiana.
 
Ore 22 – Conferimento del Premio “Un Po di Stelle”.
Il Premio sarà conferito a una personalità del mondo della cultura che abbia contribuito con il suo lavoro e le sue opere a riflettere sull’importanza del rapporto uomo-cibo e sul valore della cultura materiale di un territorio. 

Scelti i vincitori della prima edizione del Concorso Letterario “MangiareBere”

Un anno fa l’associazione Strada dei sapori del Po e della bassa piacentina diede vita alla prima edizione del Premio Letterario “Un Po di stelle” e lanciò il concorso letterario “MangiareBere”, nella convinzione di quanto la letteratura possa contribuire all’affermazione della cultura gastronomica e alla conoscenza dei luoghi.
Il Premio Letterario fu assegnato, nel corso dell’annuale appuntamento di “Un Po di stelle”, alla scrittrice e giornalista Stefania Barzini, per il suo libro Così  mangiavamo edito da Gambero Rosso.
Il concorso letterario ha invece visto la partecipazione di una settantina di autori che, da ogni parte d’Italia, hanno mandato le loro opere inedite, romanzi e racconti. La giuria, composta dai soci della Strada e da editor, ha letto tutte le opere pervenute decidendo di valorizzare più autori.
Sono infatti diversi i singoli racconti ritenuti meritevoli dalla giuria al punto che si è optato per premiarne dieci. Il premio, come indicato nel regolamento, consiste nella pubblicazione dei racconti in un libro che sarà presentato ufficialmente in occasione della prossima edizione di “Un Po di stelle”, in programma lunedì 30 maggio al Castello di San Pietro in Cerro, nel cuore della bassa piacentina.
In quell’occasione verrà assegnato anche il Premio Letterario ad uno scrittore affermato, per il suo libro di cucina.
I vincitori del Concorso Letterario “MangiareBere” sono:
Angela Amico di Caltanissetta
Antonio Antonelli di Roma
Alessandra Boschini Piacibello di Sugarloaf Key (Florida)
Monica Curotti di Gropparello (PC)
Imma Di Nardo di Milano
Renata Di Sano di Caserta
Fiorenza Fornasari di Monticelli d’Ongina (Pc)
Tiziana Monari di Prato
Niva Ragazzi di Lomazzo (CO)
Anna Indri Raselli di Vicenza
Rosa Romano Bettini di Legnano (MI)
 
 
 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.