Quantcast

Lettera di un residente di San Lazzaro: "Viabilità, solo false promesse"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un residente di San Lazzaro che si lamenta della situazione viabilistica del quartiere di Piacenza.

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un residente di San Lazzaro che si lamenta della situazione viabilistica del quartiere di Piacenza.

Sono passati giorni, svariati giorni, da quando è stata modificata in senso peggiorativo la viabilità nel quartiere San Lazzaro. Sono passate anche tantissime lamentele ed osservazioni da parte dei residenti e dei negozianti di detto quartiere. Altrettanto sono state spese parole per risolvere la situazione e, soprattutto, sono state fatte false promesse di ripristino della situazione. Ad oggi, nonostante gli impegni presi dalla Pubblica Amministrazione, tutto tace e nulla viene fatto. Pensavamo di essere stati ascoltati e soprattutto capiti… invece nulla…siamo già passati nel dimenticatoio. Sappia la Pubblica Amministrazione che non abbiamo intenzione di soprassedere a tale abuso di potere, laddove per abuso di potere s’intende il prendere decisioni unilaterali, senza preavviso e/o consultazioni, al di fuori da qualunque schema e principio sotteso al "pubblico interesse". Ci siamo sentiti dire "abbiate pazienza.. le cose nuove sono sempre mal viste… ci saranno correttivi", ma al momento in cui si scrive – nonostante il tempo decorso – nulla è accaduto.
A questo punto due sono le osservazioni:
1) solo l’esistenza di una controparte effettiva alla nostra Giunta ha preso in mano la situazione sottoponendo domande concrete all’assessore alla viabilità e chiedendo una risposta sulle ragioni e le motivazioni, peraltro dovute, per tale illogica opera (vedasi lettera Filiberto Putzu del 26.04 us);
2) solo la controparte, così detta opposizione, ha avanzato risposte concrete ed utili alla soluzione del problema.
Dai diretti interessati fautori di tale situazione non abbiamo avuto concrete risposte ed azioni.
Noi di San Lazzaro pensavamo che un sano, equilibrato e costruttivo contraddittorio potesse essere segno di civiltà e buon senso, invece abbiamo organi decisionali che del buon senso dei cittadini se ne fanno beffa. Ho avuto conoscenza diretta che l’operazione eseguita per il cambio di viabilità di San Lazzaro è ritenuta "assurda" da quasi tutti i membri della
Giunta, opposizione e non. In consiglio, qualche giorno fa, diversi membri si sono espressi in maniera contraria all’operazione eseguita.
Ma allora cosa stiamo aspettando?
Residente di San Lazzaro
Perchè solo dall’opposizione devono arrivare interesse, ascolto e proposte? Siamo stufi di aver pazienza sugli errori degli altri che, peraltro volenti o nolenti, paghiamo noi .. sempre noi !!!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.