Quantcast

Rem, Strokes e Link Quartet: il meglio del meglio per Tony Face

Le ultime novità in campo musicale consigliate per noi e per voi da Tony Face.

Più informazioni su

Molta carne al fuoco negli ultimi tempi.
Valanghe di nuove uscite e qualità piuttosto alta.
Vedi il raffinato ed elegantissimo soul funk di gusto 80’s degli americani FITZ AND THE TANTRUMS in “Pickin up the pieces” o le atmosfere tex mex, country in odore Ry Cooder dell’ex Giant Sand Howe Gelb.
Un classico è il nuovo dei REM “Collapse into now”.
Nulla di nuovo ma il consueto, riconoscibilissimo, personale e dignitoso sound che li ha resi famosi.
Più prevedibile “Angles” degli STROKES, non male, ma che finirà presto nel dimenticatoio.
Non dovrebbero finirci invece gli olandesi CUBAN HEELS.
Il loro “Gritbag” è uno stupendo esempio di come si possa fare blues moderno con grinta, iconoclastìa, rabbia e fedeltà alle radici. Da scoprire.
I MEAT PUPPETS sono in giro da decenni ma con scarsa popolarità, nonstante eccellenti album come “Lollipop” in cui a stupende melodie affiancano grintosi riff di chitarra, puntate nel country e nella tradizione 60’s.
BILL CALLAHAN è invece un serioso cantautore che in “Apocalypse” sforna una serie di ottime canzoni che riportano in vita il fantasma di Johnny Cash.
E infine dagli USA “Stone rollin” di RAFAEL SAADIQ fa il verso a Stevie Wonder e Sly Stone, passando per tutto il black sound soul e rythm and blues. Un album godibilisismo.

In Italia è doveroso segnalare il bellissimo nuovo capitolo della saga LINK QUARTET che in “4” virano perso il funk dei 70’s con perizia, naturalezza, competenza e grandi canzoni, il nuovo, “Profondo rosso”, degli intramontabili rappers romani ASSALTI FRONTALI, basi perfette, liriche superbe come sempre e “Carne con gli occhi” dei MARTA SUI TUBI, meno efficaci del solito ma sempre sui gradini più alti.
I FORTY WINKS volano nei territori elettrici di punk e power pop, mentre  i GANG in “Rossa primavera” rivisitano con commovente orgoglio canti partigiani e di lotta, come solo loro sanno fare.

Tony Face Bacciocchi
www.tonyface.blogspot.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.