Quantcast

"Siamo della polizia romena". E le rubano 2500 euro

Vittima una 34enne rumena, avvicinata dai due truffatori mentre si apprestava a salire su un bus verso il suo paese di origine. Con la scusa di un controllo le hanno sottratto un borsello contenente 2500 euro in contanti.

Più informazioni su

 Finti poliziotti con la scusa di un controllo derubano le proprie vittime. Un copione purtroppo andato in scena con successo decine di volte. Questa volta però a cadere nella rete dei malviventi non è, come spesso accade, un anziano, ma una ragazza rumena di 34 anni truffata da due connazionali.
 
La donna ieri mattina stava per salire su un bus, fermo nel parcheggio di via dei Pisoni, che l’avrebbe riportata nel suo paese di origine, quando è stata avvicinata da due uomini, sedicenti poliziotti. “Siamo della polizia romena, dobbiamo fare alcuni controlli”: con questa scusa hanno iniziato a rovistare nei bagagli e nella borsa della 34enne, che alla fine si è ritrovata senza un borsello contenente 2500 euro in contanti. Non le è così restato altro da fare che avvisare la polizia. I due truffatori si erano però già allontanati facendo perdere le proprie tracce.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.