Quantcast

Torna per Pasqua a Fiorenzuola "Ponta e cul"

Domenica 24 e lunedì 25 aprile, Pasqua e Pasquetta, in piazza Molinari, torna “Ponta e cül”, la tradizionale disfida pasquale della città di Fiorenzuola promossa dall’Associazione Genitori, dal gruppo Alpini e dalla pro Loco, con il sostegno dell’Amministrazione comunale.  

Più informazioni su

Domenica 24 e lunedì 25 aprile, Pasqua e Pasquetta, in piazza Molinari, torna “Ponta e cül”, la tradizionale disfida pasquale della città di Fiorenzuola promossa dall’Associazione Genitori, dal gruppo Alpini e dalla pro Loco, con il sostegno dell’Amministrazione comunale.   
La manifestazione è stata presentata nella Sala dell’Orologio del Comune di Fiorenzuola dal sindaco Giovanni Compiani, dall’assessore alla Cultura Nicoletta Barbieri, di Emanuele Cabrini, membro del direttivo dell’Associazione Genitori, da Adriano Fanti, della Pro Loco, e dagli alpini Meneghelli e Botti. Anche quest’anno verrà riproposto il Memorial dedicato a Paolo Gianessi, genitore, alpino e volontario in diverse associazioni della città scomparso nel 2009, che coinvolgerà i giovani delle società sportive più rappresentative di Fiorenzuola.
Il ritrovo è fissato per le 9.45 in piazza Molinari per il sorteggio e la scelta delle uova, mentre la gara inizierà alle 10, per concludersi entro le 10.30. Le prime tre società classificate verranno premiate con un trofeo.
Insieme al Memorial Paolo Gianessi sono confermati tutti i tradizionali appuntamenti di “Ponta e cül”, con circa diecimila uova pronte a scontrarsi: domenica 24 aprile, con inizio alle 9, prenderà il via la sfida delle uova aperta a tutti; alle 10, come detto, andrà in scena il Memorial Paolo Gianessi, mentre alle 10,30 la trentasettesima edizione del trofeo “Ponta e cül” riservato ai bar.
Lunedì 25 aprile, dalle ore 9, “Ponta e cül” per tutti e le gare riservate ai bambini: questi ultimi sono stati istruiti sulle regole del gioco dai rappresentanti dell’Associazione Genitori e del Gruppo Alpini che, nei giorni scorsi, hanno fatto visita alle scuole materne di Fiorenzuola e al Centro Socio Riabilitativo. 
La festa prevede una sfida vis a vis, facendo punta contro punta e, se questa si rompe, fondo contro fondo. Se l’uovo si rompe da entrambe le parti, lo si cede al vincitore che passa a sfidare un altro concorrente.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.