Quantcast

Africa Mission in mostra a Urbino

Un viaggio dall’Italia all’Africa attraverso gli occhi dei bambini: questo il tema della mostra promossa a Urbino da Africa Mission Cooperazione e Sviluppo, Onlus piacentina che da anni si occupa della realizzazione di progetti di sostegno e cooperazione internazionale.

Più informazioni su

AFRICA MISSION – COOPERAZIONE E SVILUPPO INAUGURA A URBINO LA MOSTRA “TWOGETHER: DUE SCUOLE, DUE CULTURE, TANTI BAMBINI …SOTTO LO STESSO CIELO”
Ideata dai bambini per aiutare una scuola dell’Africa. Sabato 14 maggio a Urbino il taglio del nastro con don Maurizio Noberini, presidente nazionale di Africa Mission

Un viaggio dall’Italia all’Africa attraverso gli occhi dei bambini: questo il tema della mostra promossa a Urbino da Africa Mission Cooperazione e Sviluppo, Onlus piacentina che da anni si occupa della realizzazione di progetti di sostegno e cooperazione internazionale.
La mostra intende raccontare  un progetto che ha coinvolto due scuole dell’Infanzia, una di Urbino e una di Kampala, in Uganda. La scuola urbinate ha sviluppato una nuova modalità di rapportarsi con l’Africa: l’adozione a distanza di una scuola, mediante scambi culturali e didattici. Grazie al supporto di Africa Mission Cooperazione e Sviluppo, che durante i viaggi dei suoi volontari ha operato da messaggero tra le due realtà con un “andirivieni” di disegni, foto, lettere e manufatti, i bambini hanno potuto conoscersi e confrontarsi. I lavori realizzati dai bambini delle due scuole sono stati raccolti in tre “libroni” cartonati costruiti manualmente dai bambini e poi riprodotti per la stampa, i cui ricavati della vendita saranno devoluti ad Africa Mission per sostenere progetti scolastici in Uganda.
Visitare la mostra sarà come fare un “viaggio nei libri”, dove i visitatori potranno entrare all’interno di questo mondo, creato e inventato dai bambini, grazie alla progettazione di un allestimento “a misura di bambino”.

La mostra verrà inaugurata sabato 14 maggio a Urbino (Palazzo Ducale – Sala del Giardino d’Inverno) alle ore 10. Interverrà anche il piacentino don Maurizio Noberini, presidente nazionale di Africa Mission. Il programma dell’inaugurazione prevede, dopo i saluti istituzionali dell’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Urbino, Maria Clara Muci, e dell’assessore alla Pubblica istruzione e integrazione interculturale della Provincia di Pesaro e Urbino, Alessia Morani, gli interventi di don Maurizio Noberini, di Carlo Antonello, medico trevigiano presidente di Cooperazione e Sviluppo, di Giosiana Cepile, insegnante ideatrice del progetto, di Daniela Tittarelli, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Pascoli” di Urbino, di Susanna Testa, referente ufficio studi del Miur per Pesaro e Urbino, di mons. Sandro De Angeli, assistente spirituale di Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo e vicario generale dell’arcidiocesi di Urbino – Urbania – Sant’Angelo in Vado, e di Daniela Cini di Studio Synthesis, che ha coordinato il progetto. All’inaugurazione, seguirà la visita della mostra.

La mostra in dettaglio
La mostra sarà allestita dal 14 al 30 maggio presso le Sale del Castellare del Palazzo Ducale di Urbino e sarà strutturata su due percorsi paralleli, uno per genitori e insegnanti, volto ad illustrare la metodologia didattica alla base del progetto, e uno emozionale rivolto ai bambini.
Seguendo il filo conduttore dei libri, ogni sala porterà il piccolo visitatore a conoscere nuovi mondi e a capire le differenze che li contraddistinguono e quelle che, invece, li rendono più simili di quanto immaginiamo. Tre storie, tre temi di condivisione e confronto: l’acqua, la natura, la terra, da scoprire in compagnia di simpatiche guide, come la rondine azzurra o lo spaventapasseri Peppino.
Una mostra che non vuole solo raccontare, ma coinvolgere: ed ecco tanti mondi in miniatura per giocare nella sala dell’amicizia, o il prato dei piccoli nella sala della rondine azzurra, dove sedersi per guardare ed ascoltare i video e i messaggi mandati dai bambini Ugandesi.
La mostra dedica spazio anche all’esposizione di oggetti e manufatti che i bambini africani utilizzano per giocare, spesso realizzati con materiali di recupero: con la creatività e la fantasia una bottiglia di plastica diventa una macchinina, le foglie di banano prendono forma in bamboline e cappelli … e molto altro ancora!
A conclusione del percorso, un’area laboratorio, dove ciascun bambino potrà lasciare un segno tangibile della propria presenza e diventare così parte di questo grande progetto, che mira a visitare tutta la penisola, da Piacenza a Palermo.

Per saperne di più www.sottolostessocielo.it
Informazioni mostra
Orari di apertura: dal 14 al 30 maggio Dalle 9.30 alle 18.00
Prezzi: Ingresso gratuito
Prenotazioni e visite guidate  Tel: 0722/327885 info@sottolostessocielo.it
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.