Quantcast

Atletica Piacenza quarta ai campionati regionali di Reggiolo

Doppia giornata di gare al centro sportivo “S. Pertini” di Reggiolo per la finale regionale dei Campionati di Società categoria Cadetti. L’Atletica Piacenza è stata impegnata con entrambe le formazioni, e al termine della competizione si è aggiudicata la quarta posizione.

Più informazioni su

Doppia giornata di gare al centro sportivo “S. Pertini” di Reggiolo, scenario della finale regionale dei Campionati di Società categoria Cadetti/e (anni di nascita 1996/97) L’Atletica Piacenza è stata impegnata con entrambe le formazioni, e al termine della competizione si è aggiudicata la quarta posizione.

La prima giornata di gare è stata contraddistinta dal doppio podio di Agata Gremi, eclettica atleta capace nel corso di un “fazzoletto” di minuti, di passare dalla medaglia d’oro conquistata sulla pedana del lancio del martello (record personale fissato a 33,21 metri, proseguendo così la tradizione nella specialità per la società biancorossa), a quella d’argento nei 300 metri piani corsi con il crono finale di 44”06.

Ottimo risultato, anche quello conquistato da Camilla Papa, obbligata suo malgrado a competere nella specialità a lei non congeniale del salto in lungo, dove comunque riusciva a conquistare una insperata terza piazza, con la misura di 4,84 metri (alla stessa gare giungeva quinta Robin Sara Stauder con un balzo da 4,39 metri) .
Prestazioni importanti anche per i cadetti con Enea Colombi, atterrato a 11,79 metri nel salto triplo, che si è aggiudicato la medaglia d’argento (nella stessa specialità quarta posizione per Andrea Stauder con 10,70 metri), e con Antonino Parrello che ha corso i 300 metri nel tempo di 39”26, giungendo terzo.
Nei 100 hs Lorenzo Perazzoli si ben districava tra le dieci barriere disposte sul rettilineo di gara, concludendo in sesta piazza con il tempo di 16”30; buono stacco e misura per Samuele Cerasti, al record personale nel salto in alto, che ha superato l’asticella posta sui ritti ad 1,58 metri.
Nella gara di mezzofondo di 1000 metri, Pietro Di Giovanni, si aggiudicava la quarta posizione finale con il record personale di 2’53”34.
La seconda giornata di gare era invece segnata in apertura dal secondo posto conquistato da Antonino Parrello (che completava dunque la doppia giornata di gare con due medaglie al collo) nel salto in lungo con la misura di 5,82 metri, mentre il compagno Enea Colombi (anche per lui doppia medaglia) atterrava a 5,29 metri e in quarta posizione finale.
Anche Robin Sara Stauder metteva al collo la medaglia d’argento negli 80 metri piani (10”37), perdendo sul filo di lana solo dopo una attenta rilettura del fotofinish, preceduta di un piccolo 1 millesimo di secondo dalla modenese Forghieri, sul podio della gara sprint cadette, saliva anche Francesca Zavattarelli (6°) con il tempo finale di 11”20.
Nel lancio del disco Martina Lamberti si piazzava quinta lanciando l’attrezzo da 1 kg. a 19,00 metri, mentre Simona Dallabona, nel giavellotto, scagliava l’attrezzo da quattro etti a 23,81 giungendo quarta. Costanza Porcari agguantava con una decisa volata finale la sesta piazza al termine della fatica dei 2000 metri ( 8’12”20), la stessa conquistata da Pietro Di Giovanni nella stessa gara al maschile (6’28”43).
Ora il prossimo appuntamentoper la società piacentina è per giovedì prossimo con i più piccoli, categoria Ragazzi/e, impegnati alla ricerca di una medaglia regionale a squadre nelle gare previste a Sasso Marconi (Bo).
 
 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.