Quantcast

Canottieri Ongina a Siena per la promozione in B1

Due punti o in altre parole vincere con qualsiasi risultato. E’ questo l’ultimo ostacolo tra la Canottieri Ongina e la promozione diretta in B1, che sabato pomeriggio alle 18 i gialloneri di Bruni cercheranno di conquistare andando a far visita al già retrocesso Cus Siena.

Più informazioni su

Due punti o in altre parole vincere con qualsiasi risultato. E’ questo l’ultimo ostacolo tra la Canottieri Ongina e la promozione diretta in B1, che sabato pomeriggio alle 18 i gialloneri di Bruni cercheranno di conquistare andando a far visita al già retrocesso Cus Siena.
Vincendo da tre punti (3-0 o 3-1) oppure anche al tie break, Ferraguti e soci diventerebbero irraggiungibili per la più diretta inseguitrice Grosseto, lontana due lunghezze dai monticellesi e che in caso di arrivo a pari punti con entrambe le squadre vittoriose pagherebbe un numero di successi inferiore rispetto alla Canottieri. Perla squadra del patron Colombi, si tratta di un appuntamento con la storia: da diversi anni in B2 con formazioni competitive, l’anno scorso la squadra di Bruni ha assaporato il gusto degli spareggi promozione, venendo sconfitta in gara 3 dall’Asti nelle semifinali play off. Quest’anno l’occasione è ancora più ghiotta, con la possibilità di evitare la post-season e di festeggiare già tra qualche ora. Per farlo, però, bisognerà far risultato a Siena e in casa giallonera c’è la massima attenzione per l’ultimo sforzo (così si spera), il più importante. A fare il punto della situazione è il tecnico Gabriele Bruni, che il presidente Fausto Colombi ha già confermato per il prossimo anno indipendentemente dal finale di stagione.
“Penso – commenta l’allenatore della Canottieri Ongina – che in questa partita conti molto l’aspetto mentale, oltre ovviamente a quello tecnico. Non dobbiamo cercare, come invece è accaduto a Campi Bisenzio, colpi a effetto, bensì giocare come siamo capaci, con il giusto approccio, se si vuole disputare partite importanti come queste”.
L’esperienza maturata l’anno scorso tra il big match contro Carnate e i play off contro Asti potrà essere d’aiuto per molti giocatori, già presenti nella scorsa stagione? “Può darsi, per me sicuramente, perché non ripeterò certe scelte fatte uno o due anni fa”. A Siena la Canottieri Ongina dovrà pensare a vincere, perché un solo punto potrebbe non bastare. “Meglio così – conclude Bruni – perché ogni volta che abbiamo fatto calcoli abbiamo sbagliato la partita. Dobbiamo andare a Siena ben sapendo qual è il risultato che ci serve”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.