Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Cattolica, a Piacenza contributo di 56mila euro per le borse di studio

88 gli studenti dell'ateneo piacentino beneficiari. Stanziati complessivamente 620mila euro per agevolare gli studenti in graduatoria per i quali mancano i fondi pubblici l’Ateneo stanzia un contributo extra.

A fronte della riduzione dei finanziamenti pubblici per il diritto allo studio, Università Cattolica, Istituto Toniolo e Fondazione Educatt hanno stanziato un contributo straordinario di 620mila euro per garantire borse di studio e agevolazioni a 974 studenti idonei ma non beneficiari.
 
Di questi 88 sono studenti della sede di Piacenza: il contributo complessivo destinato a studenti idonei non beneficiari iscritti alla sede di PIACENZA ammonta a € 56.600,00, a cui vanno aggiunte le agevolazioni per il pasto.
 
È l’operazione varata per far fronte, nel 2011, alla riduzione dei finanziamenti prevista a livello nazionale per le borse di studio e per venire incontro agli studenti che, pur risultando idonei, non potranno usufruire dell’agevolazione in denaro. Per loro è stata deliberata eccezionalmente l’istituzione di un contributo straordinario per borse di studio secondo la graduatoria già disponibile, attuativa del Bando di Concorso per borse di studio 2010-2011.
 
Si tratta di un importante sforzo in termini di risorse per preservare il diritto allo studio e garantire al maggior numero di studenti possibile l’opportunità di un percorso di formazione professionale e umana, all’altezza dell’Ateneo dei cattolici italiani.
 
“Abbiamo deciso di mettere noi questo contributo – spiega la prof.ssa Antonella Sciarrone, presidente di EDUCatt e docente della facoltà di Giurisprudenza piacentina – per attenuare l’effetto sorpresa che avrebbe causato disagio ai nostri studenti”.
 
“Questo ha costretto EDUCatt a rinunciare, sia pur transitoriamente, a sostenere le attività culturali: non è stata una scelta indolore, ma è una questione di priorità, che ci consente di partecipare a uno sforzo importante per permettere agli studenti e alle loro famiglie di mantenersi agli studi”.
 
“In una situazione come quella attuale, in cui alla crisi economica si somma il taglio di fondi per le università, la decisione dell’Università Cattolica di indirizzare parte delle risorse destinate al funzionamento per sostenere il diritto allo studio è una scelta coraggiosa – evidenzia il direttore della sede di Piacenza dell’ateneo cattolico Mauro Balordi –. Una scelta che va nella direzione che l’Università Cattolica fa propria da novant’anni, quella di credere nei giovani, e di investire concretamente su di essi, sui loro talenti e sul loro futuro.”
 
Il contributo straordinario si aggiunge alle agevolazioni previste per gli studenti idonei ma non beneficiari, che già sono esentati dal pagamento delle tasse universitarie e hanno la possibilità di usufruire, se studenti degli anni superiori al primo, di un pasto gratuito al giorno fino al 31 dicembre 2011 (del controvalore annuo di 655 euro) presso le strutture di ristorazione gestite da Educatt, oppure di accedere, se iscritti al primo anno di corso, alla ristorazione presso le medesime strutture con la tariffazione minima prevista per gli studenti appartenenti alla prima fascia di reddito.
Il contributo straordinario annuale consiste nelle seguenti agevolazioni (gli importi in denaro si intendono dimezzati per gli studenti fuori corso):
·        studenti idonei non beneficiari anni superiori “in sede” o “pendolari”: euro 700
·        studenti idonei non beneficiari anni superiori “fuori sede”: euro 1.200
·        studenti idonei non beneficiari iscritti al primo anno “fuori sede”: euro 750
·        studenti idonei non beneficiari iscritti al primo anno: pasto completo a prezzo ridotto euro 2,50
·        tutti gli studenti idonei non beneficiari: secondo pasto (serale) a prezzo unico ridotto: euro 2,50
Le assegnazioni definitive saranno comunicate a ciascuno studente per e-mail con posta certificata entro il mese di maggio 2011.
 
Per maggiori informazioni
EDUCATT – sede di Piacenza
via dell’Anselma 7
tel. 0523/621050

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.