Quantcast

Cemento, a Piacenza 9mq in più a testa ogni anno

A Piacenza negli ultimi anni l’urbanizzazione pro capite è aumentata di 9 mq/abitante ogni 12 mesi. Un primato in regione che la nostra provincia condivide con i “cugini” di Parma. I dati arrivano dal rapporto delCentro di Ricerca sui Consumi di Suolo, promosso da Legambiente.

 

Più informazioni su

A Piacenza negli ultimi anni l’urbanizzazione pro capite è aumentata di 9 mq/abitante ogni 12 mesi. Un primato in regione che la nostra provincia condivide con i “cugini” di Parma.
E’ invece di Rimini la più alta percentuale di urbanizzazione del territorio (21,2%). I dati arrivano dal rapporto recentemente pubblicato dal Centro di Ricerca sui Consumi di Suolo, promosso da Legambiente.

 

Tra il 2003 ed il 2008 il ritmo di consumo di suolo agricolo in Emilia Romagna è stato di 8,4 ettari al giorno. Numeri che vanno ad integrare quelli già raccolti per il periodo tra il 1976 ed il 2003, che avevano registrato un ritmo di urbanizzazione di 8,2 ettari al giorno.

“Il fatto che la velocità di urbanizzazione del territorio negli ultimi 5 anni sia stata uguale, o superiore, a quella dei 25 precedenti, evidenzia Legambiente, è un segnale molto preoccupante, che sancisce un forte declino delle politiche urbanistiche”. “Evidentemente – proseguono – i meccanismi che stanno alla base della continua edificazione – speculazione fondiaria, corsa agli oneri di urbanizzazione da parte dei Comuni, riciclaggio di denaro illecito – non hanno trovato strumenti correttivi adeguati”.

La norma regionale sull’urbanistica (la Legge n° 20 del 2000) enuncia il principio che si debba “prevedere il consumo di nuovo territorio, solo quando non sussistano alternative” derivanti dalla sostituzione o riorganizzazione degli insediamenti esistenti.

“La distanza tra questi principi teorici e gli 8,4 ettari al giorno di suolo sottratto all’agricoltura da insediamenti ed infrastrutture dà il segno di come le politiche urbanistiche debbano essere profondamente riformate – dichiara Lorenzo Frattini presidente regionale dell’associazione – Il suolo è una risorsa non rinnovabile e finita, che stiamo consumando come se fosse illimitata. Occorre che la Regione si doti rapidamente di una legge idonea, come abbiamo richiesto da tempo”

Secondo l’associazione, infatti, lasciare ai Comuni completa autonomia, senza porre limiti all’espansione, espone i Sindaci alle pressioni degli interessi locali e lascia aperta la possibilità di ripianare i bilanci svendendo il territorio.

Di seguito le tabelle con i dati sul consumo di suolo in Emilia Romagna
 
Prov. BO
Prov. FC
Prov. FE
Prov. PR
Prov. RN
Prov. RA
Prov. RE
Prov. PC
Prov. MO
Media Regione
Territorio urbanizzato al
2008 (%)
10,5%
7,1%
7,4%
7,1%
21,2%
10,8%
11,8%
6,4%
11,5%
9,3%
Velocità
urbanizzazione procapite
(m²/ab anno)
5,9
8,3
5
9
5,2
8,2
7,7
9
7,6
7,2
Velocità urbanizzazione
(ettari/anno)
573,2
320
177,8
385,6
156,8
312
394,1
253,9
515,5
3089
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.