Quantcast

Cgil in sciopero il 6 maggio, manifestazione a Piacenza

Cgil in sciopero il 6 maggio, per chiedere interventi concreti a favore dei lavoratori e rilanciare lo sviluppo del Paese. Anche Piacenza ha aderito alla mobilitazione e la Camera del Lavoro si presenta compatta, come si vede dalla fotografia, all’appuntamento.

Più informazioni su

Cgil in sciopero il 6 maggio, per chiedere interventi concreti a favore dei lavoratori e rilanciare lo sviluppo del Paese. Anche Piacenza ha aderito alla mobilitazione e la Camera del Lavoro si presenta compatta, come si vede dalla fotografia, all’appuntamento. Il programma della giornata prevede un corteo, con concentramento dalle 9 e 30 in via XXIV Maggio, davanti alla Cgil. Il corteo partirà alle 10, per poi snodarsi fino a piazza Cavalli, con comizio, alle 11, del segretario generale Cgil Paolo Lanna. Ma il presidio continuerà anche nel pomeriggio, dalle 15 e 30 in piazza Cavalli si continuerà a parlare di lavoro, e a fornire informazioni sui referendum di giugno.
 
Lo sciopero del 6 maggio serve quindi a mettere al centro i diritti dei lavoratori delle diverse categorie, da quella del commercio a quella dell’agricoltura, i bancari, come il settore del pubblico impiego, i metalmeccanici, per passare ai pensionati e all’associazione dei consumatori.
 
Ecco il percorso della manifestazione:
E’ stato concordato il cambio del percorso previsto per lo sciopero generale Cgil del 6 maggio per la concomitanza di un’altra manifestazione e per evitare che le due manifestazioni venissero a contatto. Di seguito il nuovo percorso del corteo.
Il concentramento è confermato alle ore 9,30 di venerdì 6 maggio di fronte alla Camera del Lavoro (Via XXIV Maggio, 18). Di qui il corteo proseguirà verso piazzale Torino-Via Taverna-piazza Borgo-via Garibaldi-via Illica-piazza Cavalli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.