Quantcast

Domani al via la terza edizione della Piacenza Paracycling foto

Ci sarà anche Alex Zanardi tra gli oltre duecento iscritti della terza edizione della Piacenza Paracycling che scatta questo fine settimane in Valtidone. Numeri importanti per una manifestazione che si conferma in crescita e che vedrà come anteprima la cerimonia di inaugurazione venerdì sera 27 maggio.

Più informazioni su

Oltre duecento gli iscritti e 16 i Paesi rappresentati per la terza edizione della Piacenza Paracycling che scatta questo fine settimane in Valtidone. Numeri importanti per una manifestazione che si conferma in crescita e che vedrà come anteprima la cerimonia di inaugurazione venerdì sera, 27 maggio, alle ore 21,00 in piazza XX settembre a Castel San Giovanni, dove gli atleti si ritroveranno per la presentazione (in caso di maltempo presso il Salone parrocchiale). Sarà un incontro di colori e di lingue di tutto il mondo: Italia, Finlandia, Germania, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Francia, Polonia, Olanda, Albania, Australia, Spagna, Svizzera, Austria, Slovacchia, Venezuela e Serbia (che rappresenta la novità del 2011 tra le nazionalità presenti).

Tanta attesa per i plurimedagliati iridati e paralimpici che si sono dati appuntamento nel nostro territorio per sfidarsi a colpi di pedalate e di mani (nel caso delle handbike). A tenere alto l’onore dell’Italia ci saranno vari club e gli azzurri del c.t. Mario Valentini che porta sulle strade piacentine volti ormai noti, tra i quali spiccano sicuramente Alex Zanardi e Fabrizio Macchi. Completano la nazionale azzurra Fabio Triboli, Pierpaolo Addesi, Andrea Tarlao, Angelo Maffezzoni (categoria C5), Paolo Viganò, Roberto Bargna (C3), Michele Pittacolo (C4), Paolo Cecchetto, Vittorio Podestà (H2), Giovanni Achenza, Mauro Cratassa (H3), Giorgio Farroni (T2), Francesca Fenocchio, Claudia Schuler (H2) e per il tandem i fratelli Pizzi e il duo composto da Emanuele Bersini e Daniele Riccardo.

Già nel pomeriggio di venerdì la Valtidone sarà “invasa” dal popolo paralimpico per la consueta verifica delle licenze (presso il municipio castellano) per l’edizione numero tre di una gara internazionale riconosciuta dall’UCI e della FCI con la denominazione di “P1” che rappresenta ormai un evento consolidato nel panorama paraciclistico mondiale.

“Nel 2009 portare per la prima volta in Italia una competizione internazionale per atleti disabili era una scommessa che facevamo tutti insieme – spiega Stefano Magnani del Comitato organizzatore – consci delle difficoltà organizzative, ma fieri di poter essere protagonisti di un evento che trascendeva l’aspetto sportivo e agonistico, per caricarsi di connotazioni sociali e promozionali. Oggi l’esperienza maturata e i risultati organizzativi raggiunti ci fanno affermare con convinzione di essere di fronte a un avvenimento ormai consolidato di cui tutto il territorio deve andare fiero e sostenere. Ringraziamo chi ha colto con noi in questi anni la valenza di questo evento, gli enti, tutti i partner e gli sponsor che ci hanno offerto più di una mano”.

Sabato mattina, 28 maggio, si inizia a fare sul serio con le gare in linea, con partenza e arrivo in piazza XX settembre, sempre a Castel San Giovanni, lungo un circuito cittadino che comprende Via Albesani, Via Pellico, via La Marmora, via Malvicino e Corso Matteotti, un anello di 2,3 km da ripetere più volte a seconda delle categoria. Il primo start è previsto per le 8,30 con i tricicli e le handbike H1 e H2. Alle 9.45 sarà la volta delle handbike H3 e H4, quindi alle 11.30 C1, C2 e C3. Dopo la pausa pranzo si riprende nel pomeriggio alle 14,30 con i C4 e C5 e conclusione alle 16.30 con i velocissimi tandem.

Domenica mattina, la macchina organizzativa si sposterà allo stabilimento Garbi di Sarmato sulla strada provinciale per la partenza della cronometro individuale, in un percorso di circa 11 km che toccherà anche l’abitato di Borgonovo. Al termine della prova contro il tempo saranno ufficializzati anche i vincitori di ogni categoria della Piacenza Paracycling e quindi seguiranno le premiazioni. Il traffico proveniente da Piacenza in direzione di Castel San Giovanni sarà libero (in una sola corsia), mentre per chi intende andare verso Piacenza partendo dalla città castellana, dovrà seguire le deviazioni all’interno di Sarmato.

Tra gli eventi collaterali, il comitato organizzatore (composto dal Pedale Castellano e dal Velo Sport Borgonovese), in collaborazione con il comune di Sarmato, le scuole del territorio, la Calciobalilla Sport, Varese Calciobalilla e Omnia Eventi, organizzano “Sfida il campione”, un’esibizione dell’iridato di calciobalilla disabili, Fabio Cassanelli, che sabato 28 maggio a Sarmato dalle 9 alle 12 accetterà le sfida degli studenti piacentini.  Presso la piscina comunale sarà allestito un “campo” dove allenarsi, divertirsi e mettersi in competizione con l’iridato 2010, che sarà accompagnato dal compagno di nazionale Pierangelo Bandera.

Oltre alla Provincia di Piacenza e ai tre Comuni coinvolti (Castel San Giovanni, Borgonovo e Sarmato) hanno offerto il patrocinio: la Regione Emilia Romagna, il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure (Al), la Fondazione di Piacenza e Vigevano, la Camera di Commercio, l’Unicef di Piacenza, la Confcommercio, il Cip e il Coni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.