Festa del 2 giugno, onorificenze a Sforza Fogliani e a Rosato foto

Programma e premiati in occasione del prossimo 2 giugno: 65esimo anniversario della Fondazione della Repubblica. In Piazza Cavalli alle ore 10.30 si svolgerà la cerimonia dell’alzabandiera con picchetto militare composto da tutte le rappresentanze delle Forze Armate e concerto della Banda Ponchielli.

Più informazioni su

Il prossimo 2 giugno in occasione del 65esimo anniversario della Fondazione della Repubblica in Piazza Cavalli alle ore 10.30 si svolgerà la cerimonia dell’alzabandiera con picchetto militare composto da tutte le rappresentanze delle Forze Armate e concerto della Banda Ponchielli.

A seguire verrà data lettura del messaggio del Capo dello Stato e si procederà poi alla consegna di 10 medaglie d’onore concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra ed ai familiari dei deceduti.

Gli insigniti sono:

VIVENTI

CARRA’ GILDO, deportato in Germania dal 17/09/1943 al  08/05/1945
CARRAGLIA VALENTINO, deportato in Germania dal 23/09/1943 al  30/04/1945
CIGNATTA NINO, deportato presso Stammlager III D Vittenau dal 01/10/1943 al  01/04/1945
GIROMETTA BRUNO, deportato a Hannover  dal 08/09/1943 al  08/05/1945
SOMMI ANGELO,  deportato a Linz dal 14/01/1945 al 08/05/1945

ALLA MEMORIA

COSTANTINI PIETRO, deportato presso Stalag III B 97058 dal 07/10/1943 al  08/05/1945
MAZZOCCHI ANGELO, deportato a Trien  dal 08/09/1943 al  25/04/1945
SALOTTI DOMENICO, deportato dal 09/09/1943 al  08/05/1945
SPELTA GIUSEPPE, deportato in Germania dal 08/09/1943 al  08/05/1945
TRIONI DOMENICO, deportato a Essen  dal 08/09/1943 al  19/12/1944

Nel pomeriggio, alle ore 18.45 presso il Palazzo del Governo, nel contesto del tradizionale ricevimento si svolgerà la cerimonia di consegna da parte del Prefetto Antonino Puglisi dei diplomi di Onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana conferiti dal Capo dello Stato.
I premiati sono:

CAVALIERE DI GRAN CROCE

AVV. CORRADO SFORZA FOGLIANI

L’Avv. Sforza, conseguita la Laurea in Giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano, negli anni ’70 è stato Vice Pretore Onorario presso il Tribunale di Piacenza. Avvocato cassazionista, svolge attualmente la libera professione quale titolare di un notissimo ed assai prestigioso studio legale.
Dal 1960 è iscritto all’Ordine dei giornalisti pubblicisti. Il predetto è direttore di numerose riviste giuridiche, è autore di vari codici per la Casa Editrice “La Tribuna” di Piacenza, e collabora con le case editrici “Pirola240re” e “Maggioli”, con le quali ha pubblicato elaborati in materia di locazioni. Dal 1986 è Presidente della Banca di Piacenza, dopo esserne stato Consigliere dal 1976.
Dal 1991 è Presidente Nazionale di Confedilizia, ed è membro del Comitato Esecutivo dell’UIPI (Unione Internazionale Proprietà Immobiliare) nonché dell’EPF (European Property Federation) entrambe con sedi a Bruxelles.
Grazie alla sua profonda cultura storica (sia istituzionale che artistica), l’Avvocato ricopre  numerosi incarichi:
• Componente del Consiglio direttivo del Museo Civico piacentino in rappresentanza dei donatori di opere d’arte;
• Presidente del Comitato provinciale dell’Istituto per la Storia del Risorgimento;
• Socio corrispondente della Deputazione di Storia patria per le Province parmensi;
• Componente del Consiglio di Amministrazione della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza, in rappresentanza dell’ Accademia Nazionale di San Luca in Roma;
• Consigliere nazionale dell’”Associazione Dimore Storiche Italiane”;
• Componente dell’Opera diocesana per la Preservazione della Fede;
• Componente del Consiglio della Cattedrale di Piacenza;
• Componente dell’associazione “Famiglia Piasinteina”.
A livello locale molteplici i riconoscimenti conferitigli:
• 1996: titolo di “piacentino benemerito”;
• 2000: premio”Antonino d’Oro”, assegnato dal Capitolo dei Canonici della basilica di Sant’ Antonino, patrono della Città di Piacenza;
• 2007: cittadinanza onoraria del Comune di Cortemaggiore, anche a seguito dei cospicui finanziamenti elargiti dalla Banca di Piacenza per il completo restauro conservativo della Collegiata e di altre pregevoli opere d’arte locali.

COMMENDATORE

DOTT. MICHELE ROSATO

Il dr. Michele Rosato attualmente è il Questore di Verona. Ha conseguito nel 1975 la Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi Federico II di Napoli.
Superato il Concorso per Commissario della Polizia di Stato nell’anno 1979, dopo il corso di formazione è stato destinato alla Questura di Piacenza con la qualifica di Commissario, dove viene assegnato alla Digos.
Dopo gli eventi sismici occorsi in Campania nel mese di novembre dell’anno 1980, è inviato nella zona con l’incarico di assumere la dirigenza del Commissariato della Polizia di Stato nel Comune di S. Angelo dei Lombardi, cittadina dell’Irpinia ove a causa del terremoto erano decedute circa 1.000 persone e dove i locali del Commissariato, insieme alla quasi totalità degli immobili, erano crollati. In tale periodo ha collaborato con la Prefettura di Avellino ed il Commissariato Straordinario per le zone terremotate, fornendo un fattivo contributo, in condizioni ambientali difficilissime, per l’identificazione di centinaia di persone disperse. Per tali fatti gli è stato conferito un diploma di benemerenza con medaglia di bronzo.
Rientrato presso la Questura di Piacenza ha diretto per quattro anni la Digos. Durante tale periodo, in collaborazione con altre Questure, ha partecipato a numerose operazioni che hanno portato alla cattura di diversi pericolosi terroristi affiliati alle organizzazioni eversive “Brigate Rosse” e “Prima Linea”.
Promosso Commissario Capo nel 1984, gli fu affidato l’incarico di Capo di Gabinetto del Questore che ha mantenuto per quattordici anni. In tale veste ha avuto modo di maturare una vasta esperienza nella gestione delle risorse umane, tecniche ed economiche, nonché nel settore dell’ordine pubblico, dove ha avuto modo di dirigere l’organizzazione di complessi servizi in occasione dei molteplici eventi succedutisi negli anni in questa provincia.
Nel 1997 il Dr. Rosato ha conseguito la promozione a Primo Dirigente ed in tale veste ha diretto la Divisione di Polizia Amministrativa e dell’Immigrazione per cinque anni.
Il 15 luglio 2002 è nominato Vicario del Questore di Alessandria, dove tra l’altro ha svolto apprezzati incarichi di docenza presso la locale Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato.
Dal settembre 2004 ha assunto le funzioni di Vicario del Questore di Torino.
Ha frequentato a Los Angeles un corso organizzato dalla F.B.I. per l’organizzazione di grandi eventi, in previsione dello svolgimento dei Giochi Olimpici invernali di Torino nel febbraio del 2006.  In occasione di tale evento ha coordinato il Gruppo di pianificazione.
Da settembre 2006 a febbraio 2011 è stato Questore di Piacenza.

UFFICIALI

BONELLI GUIDO
Guido Bonelli è stato dipendente civile del Ministero della Difesa, in qualità di Capo Tecnico fino all’anno 1996 quando è stato collocato in quiescenza dopo 40 anni di servizio.
Durante gli anni di servizio ha fatto parte, come componente tecnico, di numerose Commissioni istituite dal Ministero della Difesa per gli stabilimenti militari. Ha svolto, inoltre, attività di collaudo riferito alle artiglierie ed al munizionamento presso gli opifici militari posti nei Comuni di La Spezia e Castelfranco Veneto.
Grazie alle sue particolari ed apprezzate capacità gli è stata affidata la direzione di una squadra di tecnici dipendenti dal predetto Ministero della Difesa specializzata in attività di restauro, in collaborazione con varie Soprintendenze ai Beni Architettonici ed Artistici, di opere d’Arte e di monumenti realizzati in materiale ferro-bronzeo in Piacenza ed in varie città d’Italia.
Dopo il pensionamento ha portato a termine, come consulente del Comune di Piacenza, il restauro del portale della Basilica di Santa Maria di Campagna.
Nello stesso periodo il Sig. Bonelli ha svolto in qualità di docente per conto dell’ECAP della Regione Emilia Romagna vari corsi inerenti le tecniche di restauro del ferro battuto. Attualmente è socio dell’Ente per il restauro del Palazzo Farnese e delle Mura Farnesiane di Piacenza. Nell’anno 1989 è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “AI merito della Repubblica Italiana”.

FERMI FRANCESCO
Il Sig. Francesco Fermi, pensionato, ha svolto la professione di bancario. Dal 1991 ricopre la carica di Presidente Provinciale dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra e, nell’ambito della stessa Associazione, dal 1991 al 2003 ha ricoperto l’incarico di Vice Presidente Regionale. Il Sig. Fermi dal 1995 al 1998 è stato membro della Commissione Provinciale per il collocamento obbligatorio e, dal 1997 al 2001, è stato membro del Comitato Consultivo dell’Inail. Inoltre il predetto risulta essere:
– Componente dal 2003 della Consulta Comunale delle Associazioni;
– Componente della Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo;
– Delegato provinciale dell’Associazione Nazionale Pensionati Banca Nazionale del Lavoro.

TASSITANO ANTONIO
Il Sig. Antonio Tassitano, in servizio presso l’Amministrazione finanziaria dal 1975, ha iniziato la sua carriera a Ferrara come Procuratore delle Tasse presso l’Ufficio IVA di quella città. Nel 1983 è stato nominato Direttore dall’Ufficio IVA di Piacenza dove ha operato per 15 anni. Nel 2007  ha assunto la direzione dell’Ufficio Entrate di Fiorenzuola d’Arda e attualmente è dirigente dell’Agenzia delle Entrate presso la Direzione Regionale Emilia Romagna di Bologna.

CAVALIERI

ARGELLATI GIORGIO
Il Sig. Argellati nel 1958 ha iniziato a lavorare come dipendente presso un’azienda agliicola fino a quando, all’età di 20 anni, è stato chiamato a svolgere il servizio militare nel corpo degli Alpini. AI termine del periodo di leva, il sig. Argellati ha ripreso l’attività lavorativa in qualità di dipendente nel settore metalmeccanico. Dopo alcuni anni la passione per questo settore lo ha spinto a iniziare una propria attività dando così vita, unitamente ad altri due soci, alla Società A.D.A. specializzata nella lavorazione del ferro e nella costruzione di attrezzature per l’agricoltura.
Il costante impegno profuso ha consentito al Sig. Argellati di poter ampliare la gamma dei prodotti, tanto da affiancare alla produzione degli articoli sopracitati la costruzione di macchine per l’industria – prefabbricazione destinate al mercato nazionale ed estero. Dopo quindici anni di attività, la Società è stata ceduta e il Sig. Argellati, ormai pensionato, inizia a collaborare con la moglie, imprenditrice agricola, nella coltivazione di vigneti specializzati. Il sig. Argellati è dedito al volontariato e collabora attivamente con la Sezione Alpini di Carpaneto Piacentino. Appassionato di fotografia, è socio del circolo fotografico Immagine Zero di Carpaneto in cui ricopre attualmente la carica di Vice Presidente.

BAVAGNOLI RENZO
Conseguito il diploma di Scuola media, Renzo Bavagnoli frequenta per un biennio l’Istituto tecnico per ragionieri, ma poi abbandona gli studi per dedicarsi dal 1947 al 1954 all’attività lavorativa in qualità di agente di commercio nel settore della cosmetica. Successivamente, maturata la necessaria competenza e professionalità, sceglie nel 1954 l’attività imprenditoriale in proprio nel settore della cosmesi e profumeria, inaugurando un esercizio commerciale, coadiuvato dalla moglie nel centro storico del Capoluogo, dove oltre che alla vendita al minuto si occupa anche del commercio all’ingrosso dei medesimi prodotti.
Negli ultimi anni ha affidato detta attività ai figli, sempre, però, sotto la sua supervisione.
Il Sig. Renzo Bavagnoli è un imprenditore attento e preparato che ha saputo mantenere e valorizzare nel tempo la sua bottega assai nota nel cuore del centro storico di Piacenza, infatti la stessa ha ottenuto l’ambito riconoscimento di essere inserita delle botteghe storiche della città.
Dal 2005 è vice presidente del Circolo culturale “Famiglia Piacentina”, dove ha attivamente collaborato alla promozione ed alla realizzazione di numerose e significative iniziative culturali volte alla valorizzazione del territorio piacentino, delle sue caratteristiche e della tradizione dialettale. Nel 2004 l’associazione dell’Unione Commercianti ha voluto omaggiare il Sig. Bavagnoli di una targa ricordo in occasione del compimento di 50 anni di attività commerciale dello stesso.

BERTOLI MERELLI VITTORIO
Il Sig. Vittorio Bertoli Merelli nel 1950 inizia l’attività imprenditoriale nel campo agricolo, gestendo i vari fondi rustici di proprietà della famiglia aventi diversi indirizzi produttivi. Nelle sue aziende nell’immediato dopoguerra trovano lavoro ed alloggio numerose famiglie in condizioni economiche assai precarie che, riconoscenti per l’aiuto ottenuto, restano negli anni in rapporti di familiarità con il Bertoli. Negli anni il Sig. Bertoli Morelli apporta nelle sue aziende migliorie ed innovazioni, allargando in modo significativo il raggio della vendita dei propri prodotti in Lombardia, Veneto e Toscana.
Nel 1996 lascia al figlio Giovanni la gestione delle aziende agricole, specializzate nel settore vitivinicolo, che è diventato ormai il settore trainante, riservandosi, comunque, una collaborazione mirata alle innovazioni tecnologiche.
Il Sig. Bertoli è anche un profondo conoscitore dei luoghi, della storia e delle tradizioni della zona in cui ha fatto impresa ed è vissuto, rappresentando la memoria storica di tutta la Val Chero.

GRIECO GILDO
Il Sig. Gildo Grieco arruolatosi nel Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza l’1.9.1968, terminato il corso di formazione fu assegnato al XX Reparto Mobile di Piacenza. Dal 1982 al 1997, data in cui è stato collocato in quiescenza, ha prestato servizio presso la Questura di Piacenza, dove ha avuto modo di dimostrare elevate capacità professionali e grande impegno nel servizio, tanto da essergli conferita la Croce di Bronzo per anzianità del servizio in Polizia.
Dopo il pensionamento ha iniziato una intensa attività nel settore del volontariato, ha partecipato a corsi di educazione sanitaria presso il locale Comitato provinciale della Croce Rossa, ha conseguito la patente di guida per autoambulanze ed ha svolto, quale volontario, attività di soccorritore ed autista del Servizio 118. Ha ricoperto, inoltre, la carica di segretario presso il circolo ANSPI del Capoluogo che conta diverse centinaia di soci di ogni fascia di età. Attualmente svolge attività di volontariato in una delle parrocchie più grandi della città.

LACQUANITI GIROLAMO
Il Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Dr. Girolamo Lacquaniti ha frequentato, dal 1988 al 1993, il 50° Corso Quadriennale presso 1’Istituto Superiore di Polizia, al termine del quale, con il grado di Vice Commissario, è stato assegnato alla Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Piacenza. Nel marzo del 1997 ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza all’Università di Bologna.
Presso la locale Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato ha ricoperto i seguenti incarichi:
• Dirigente Ufficio Affari Generali e Pubbliche Relazioni dal 29.11.1993 al 14.01.1998;
• Dirigente Ufficio Studi dal 09.07.1994 al 18.05.1995;
• Dirigente Ufficio Corsi dal 28.11.1994 al 14.01.1998;
• Dirigente Ufficio Studi e Documentazione dal 04.01.1996 al 14.01.1998;
• Dirigente Ufficio Amministrazione dal 22.05.1996 al 14.01.1998;
Dal 15 gennaio 1998 è stato trasferito, a domanda, alla Questura di Piacenza, ricoprendo i seguenti incarichi:
• Responsabile Ufficio Minori dal 25.02.1998 al 15.04.1998;
• Dirigente Ufficio Minori dal 16.04.1998 al 18.01.2004;
• Dirigente U.P.G.S.P. dal 16.04.1998 al 19.11.2000;
• Dirigente 5^ Sezione Squadra Mobile dal 10.02.1999 al 19.11.2000;
• Dirigente Squadra Mobile dal 20.11.2000 al 28.02.2006;
• Capo di Gabinetto dall’ 01.03.2006.
Il Dr. Girolamo Lacquaniti dal 10 marzo 2006 ha assunto anche !’incarico di portavoce della Questura nonché Responsabile dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, partecipando in questa veste a numerosi seminari di aggiornamento organizzati dall’Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale del Dipartimento della P.S..
La spiccata professionalità ed affidabilità del predetto nella delicata materia della comunicazione, ha fatto sì che il Dipartimento della P.S. gli affidasse, già dal 2004, prestigiosi incarichi quali:
• l’intervento, il 4 novembre del 2004, al programma televisivo di Rai 1 “Porta a Porta”;
• il compito di partecipare, dal 24 al 26 novembre del 2004, ad una tavola rotonda a Bruxelles organizzata dalla Commissione Europea;
• l’aggregazione alla Questura di Torino, dal 6 al 28 febbraio 2006, in occasione dei XX Giochi Olimpici Invernali, ove svolse le funzioni di Addetto alla Comunicazione per la Polizia di Stato;
• l’aggregazione, dal 16 aprile al 28 giugno 2008, all’Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale del Dipartimento della P.S. per 1’organizzazione della Festa della Polizia 2008 e per le esigenze dell’Ufficio Stampa de!la Segreteria del Dipartimento della P.S.
Inoltre ha partecipato ad aggregazioni presso altre sedi in occasione di particolari e delicati servizi di ordine e sicurezza pubblica (esemplificativamente nel 1998 presso la Questura di Lecce per il contrasto al fenomeno dell’immigrazione clandestina, e nel luglio del 2001 presso la Questura di Genova in occasione del G8).
Il Dr. Lacquaniti ha svolto, nel corso degli anni, anche attività di insegnamento e di addestramento del personale della Polizia di Stato e di altre forze di polizia, durante i corsi che si sono tenuti presso la locale Scuola Allievi Agenti.
Numerosi sono stati i premi conferiti dal Dipartimento della P.S. al predetto funzionario per il suo impegno ed i risultati ottenuti nella sua attività di direzione e coordinamento di indagini di P.G.. In particolare si evidenziano:
• 05.02.2002 – Encomio Solenne per l’arresto di tre malviventi autori di numerose rapine in danno di Istituti di credito;
• 20.05.2002 – Encomio Solenne per l’arresto dei responsabili di un omicidio a scopo di rapina;
• 08.04.2004 – Encomio per una indagine di P.G. che consentiva di sgominare una organizzazione criminale finalizzata alle estorsioni, rapine ed immigrazione clandestina;
• 05.04.2004 – Lode per una indagine di P.G. che consentiva di sgominare una organizzazione criminale dedita allo spaccio di stupefacenti e di sequestrare un ingente quantitativo di cocaina;
• 07.05.2004 – Encomio per l’arresto di 7 persone responsabili di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla bancarotta fraudolenta;
• 28.11.2004 – Encomio per aver evidenziato elevate capacità professionali ed acume investigativo dirigendo una operazione di P.G. che si concludeva con l’arresto di una persona responsabile di omicidio;
• 03.10.2005 – Encomio per aver evidenziato elevate capacità professionali e notevole intuito investigativo dirigendo una attività di indagine che consentiva l’arresto di una persona responsabile di omicidio;
• 24.01.2006 – Encomio per aver evidenziato elevate capacità professionali ed acume investigativo dirigendo una operazione di P.G. che si concludeva con l’arresto di alcuni cittadini cinesi responsabili di traffico di sostanze stupefacenti.
Ha partecipato anche ai seguenti corsi:
• 1997 – controllo del territorio;
• 1997 – qualificazione per formatori;
• 1999 – indagini sui reati in danno di minori;
• 2007 – aggiornamento del personale delle Forze di Polizia territoriali impiegato negli stadi con capienza superiore a 7.500 spettatori
Attualmente il Dott. Lacquaniti è responsabile del Settore Stampa presso l’Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale del Dipartimento della P.S.

MORA FRANCO
Il Signor Mora, pensionato, ha svolto l’attività di commerciante. Ha ricoperto l’incarico di Consigliere Comunale nel Comune di Parma, di Componente della Commissione Esercenti il Commercio presso la Camera di Commercio di Parma. Nel 1984 ha fondato con alcuni amici e colleghi un gruppo di volontariato, propaganda e sostegno alla donazione del sangue, insignito nel 2004 dall’AVIS con il conferimento della medaglia d’oro.

MOSCHINI ERMIDIO
Il Sig. Moschini Ermidio, pensionato, durante il periodo bellico è stato inquadrato, con il grado di Caporale, nella “Divisione Alpina Taurinense”. Dal settembre 1943 al luglio 1945 è stato fatto prigioniero di guerra in Ungheria.
Attualmente è presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci Sezione di Cortemaggiore e, nell’ambito della medesima Associazione, ricopre la carica di Consigliere Provinciale. Il Sig. Moschini è insignito di Croce di Guerra.

NATALE ANTONIO
Natale Antonio, attualmente Comandante del Plotone EOD del Il Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, terminati gli studi, nel 1974 frequenta il 26° corso allievi sottoufficiali presso la S.A.S. di Viterbo. Assegnato, in qualità di artificiere, prima alla 10^ direzione Artiglieria di Napoli poi al Gruppo Autonomo Specialisti Varie Armi di Piacenza (divenuto Ce.SA.E. Centro Specialistri Armamento Esercito), nel 1993 è destinato come addetto di branca all’Ospedale Militare di Piacenza. Dal maggio 1993 è comandato a prestare servizio presso il 2° Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, dove tuttora svolge la propria attività. Dal 2007 il Sig. Natale ricopre il grado di Comandante Plotone EOD presso il citato Reggimento nonché di istruttore artificiere, attività quest’ultima, che gli ha permesso di ricevere numerose menzioni presso gli organi di stampa per i numerosi e assai impegnativi, quanto pericolosi, interventi di bonifica e brillamento di ordigni residuati bellici prestati.
In ambito internazionale il militare in parola ha partecipato a diverse missioni dell’Esercito Italiano e per l’attività svolta ha ricevuto un elogio del comandante nell’Operazione “Praesidium in Heart” in Afghanistan e la croce commemorativa “Missione di Pace”. Il Luogotenente Natale risulta inoltre insignito della Medaglia d’Oro per il Lungo Comando.

SASSO PIERO
Il M.llo Piero Sasso presta servizio presso il Comando Compagnia Carabinieri della Banca d’Italia Piacenza con l’incarico di Comandante della 1^ Sezione Vigilanza.
Il predetto ha ricoperto l’incarico di Vice sindaco del Comune di Sarmato dal 16/06/1999 al 13/06/2004 e nell’ambito dello stesso comune quella di Assessore alla Sicurezza dal giugno 1999 al marzo 2006.
Inoltre, dal 2004 è Consigliere della Sezione Provinciale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e dal 2005 all’interno della stessa Unione ricopre la carica di Presidente della sezione provinciale di Piacenza della Biblioteca Multimediale.
Il Sig. Sasso risulta già insignito della Croce con spade dell’Ordine al Merito Melitense conferita dal Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta il 27/05/2002 e del titolo di Cavaliere di Merito conferito dal Gran Magistero dell’Ordine Sovrano della Corona di Ferro il 10/05/2003. Numerose le benemerenze acquisite:
–  Diploma con medaglia conferito dal Ministero dell’Interno per l’opera prestata in occasione dell’alluvione in alcune regioni italiane dei mesi di settembre, ottobre novembre 2001;
–  Medaglia per il contributo fornito quale membro “United Nation Peace Keeping Mission” conferita il 04/05/2008;
–  Nomina a Membro d’Onore della Croce Rossa Rumena conseguita il 20/12/2002;
–  Medaglia di Bronzo Croce della Rossa Austriaca conferita il 01/03/02003;
–  Croce di secondo grado al Merito della Croce Rossa Sammarinese conferita il 10/05/2003;
–  Medaglia conferita il 26/03/2004 da “Eur Military Mission”;
–  attestato per l’opera di volontariato prestata in occasione  dell’alluvione nel comune di Arena Po (PV) nel mese di novembre 1994;
–  Medaglia Commemorativa Internazionale in Iraq 2003-2006 conferita dal Presidente nazionale della Croce Rossa Italiana.

SANTORO AMEDEO
Il Col. Amedeo Santoro, laureato in Scienze Strategiche ed in Scienze Politiche, ha ricoperto l’incarico di Comandante di Battaglione del Reggimento Genio Pontieri dio Piacenza dal 15/09/2000 al 16/09/2001 e di Comandante del Reggimento Genio Pontieri di Piacenza dal 14/01/2005 al 11/01/2007.
Attualmente è impegnato presso il Comando “NATO RAPID DEPLOYBLE CORPS ITALY” in Solbiate Olona.
In ambito internazionali l’Ufficiale ha partecipato a diverse operazioni di pace:
– Operazione Joint Forge – Mostar – Bosnia
– Operazione Joint Guardian – Pec – Kosovo
– Operazione ISAF – Kebul – Afghanistan
Nel 2005 ha partecipato, con alcuni specialisti del Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, alle operazioni e ai lavori per il trasporto al museo della scienza e della tecnologia di Milano del sommergibile Toti.

Le congratulazioni del sindaco Reggi ai concittadini premiati

“Le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana costituiscono un riconoscimento prestigioso non solo per coloro cui vengono conferite, ma sono motivo di orgoglio per l’intera comunità piacentina”. Così il sindaco Roberto Reggi esprime, anche a nome dell’Amministrazione comunale, le più vive felicitazioni a tutti i concittadini cui saranno consegnati, in occasione della Festa della Repubblica, i diplomi conferiti dal Capo dello Stato. 
“Sarà un’occasione importante – commenta Reggi – per rendere omaggio alle doti professionali e umane delle personalità premiate, con un attestato ufficiale di stima non solo per i successi individuali e i traguardi raggiunti nel proprio settore operativo, ma anche per l’impegno a favore del territorio e della collettività”.
Un messaggio di congratulazioni cui si aggiunge, da parte del sindaco, la commozione e la profonda riconoscenza nei confronti di tutti coloro cui sarà attribuita la medaglia d’onore per la drammatica esperienza di deportazione e internamento nei lager nazisti.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.