Quantcast

Fuori porta, il Festival d’Europa a Firenze

Dal 7 al 10 maggio nelle piazze, nei centri culturali, nei teatri, nelle scuole della città saranno organizzati eventi culturali, mostre, iniziative didattiche e accademiche ed incontri socio-economici

Più informazioni su

Firenze come luogo di elaborazione e riflessione sull’Europa di domani. Firenze come laboratorio della comunicazione dell’Unione Europea ai cittadini. Firenze come vetrina delle attività dell’Unione Europea e dei suoi Stati membri. Firenze come sede dell’unica istituzione accademica europea, l’Istituto Universitario Europeo, fondata dagli Stati membri delle Comunità europee.

Il Festival dell’Europa, ideato e coordinato dall’ Istituto Universitario Europeo, si propone di mettere in risalto questa “originale” vocazione del capoluogo toscano. L’evento vede coinvolti in prima linea le maggiori Istituzioni locali, quali: Regione, Provincia, Comune, Direzione Scolastica regionale, Università di Firenze e Camera di Commercio. Il “cuore” dell’iniziativa è costituito dall’organizzazione di una “Conferenza sullo Stato dell’Unione”, nella quale si discuterà al massimo livello del progresso fatto sul cammino dell’integrazione europea dopo il Trattato di Lisbona.

Per tutta la durata del Festival , dal 7 al 10 maggio 2011, Firenze si colorerà di blu, il colore ufficiale dell’UE. Nelle piazze, nei centri culturali, nei teatri, nelle scuole della città saranno organizzati eventi culturali, mostre, iniziative didattiche e accademiche ed incontri socio-economici. Sono previsti altri eventi come Piazza Europa, la Notte Blu, l’Europa attraverso il cinema, l’Europa e il Mediterraneo e il Concorso di idee sul futuro dell’Europa con il coinvolgimento delle scuole fiorentine.

Info: http://www.festivaldeuropa.eu/

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.