Quantcast

Galvani; "Intitolare le aule del tribunale ai magistrati eroi"

Lo chiede con una mozione, scritta con l’Italia dei Valori, il consigliere comunale del Gruppo Misto Bruno Galvani, sottolineando come le aule degli uffici giudiziari piacentini risultino essere "semplicemente ed anonimamente individuate con carattere numerico".

Più informazioni su

"Attivarsi per concertare con il Presidente del Tribunale di Piacenza, il Procuratore della Repubblica, il Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati ed altre Autorità l’intitolazione delle aule giudiziarie piacentine al nome di magistrati che per l’alto senso dello
Stato, fino al sacrificio della vita, siano riconosciuti testimoni esemplari dei valori di legalità, giustizia e rispetto delle Istituzioni".

Lo chiede con una mozione, scritta con l’Italia dei Valori, il consigliere comunale del Gruppo Misto Bruno Galvani, sottolineando come le aule degli uffici giudiziari piacentini risultino essere "semplicemente ed anonimamente individuate con carattere numerico".

Condividiamo le considerazioni del Presidente Napolitano – scrive Galvani - secondo il quale “dal sacrificio di tanti uomini di legge è stato offerto un contributo peculiare di fermezza e di coraggio per resistere alla follia del terrorismo e della criminalità mafiosa e affermare – amministrando la giustizia secondo Legge e secondo Costituzione – la libertà, la legalità e quei principi della convivenza democratica, su cui poter contare in funzione di uno sviluppo economico, politico e civile degno delle tradizioni democratiche e del ruolo dell’Italia”;

"E’ necessario – nella situazione attuale del Paese - tenere sempre alta la guardia sia contro il riattizzarsi di focolai di fanatismo politico e ideologico sia contro l’aggressione mafiosa".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.