Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

Il Genio a Cortonovo

Colpo grosso per l'ambiente musicale piacentino: è data ormai per certa la presenza di un grande ospite alla serata conclusiva di Cortonovo 2011, il festival di cortometraggi e musica di Borgonovo Val Tidone. La parte femminile del duo elettro-pop “Il Genio”, Alessandra Contini, sarà presente, infatti, nel corso dell'appuntamento del prossimo 3 giugno, in piazza della Rocca.

Più informazioni su

Colpo grosso per l’ambiente musicale piacentino: è data ormai per certa la presenza di un grande ospite alla serata conclusiva di Cortonovo 2011, il festival di cortometraggi e musica di Borgonovo Val Tidone. La parte femminile del duo elettro-pop “Il Genio”, Alessandra Contini, sarà presente, infatti, nel corso dell’appuntamento del prossimo 3 giugno, in piazza della Rocca.
Diventati famosi con il tormentone “Pop Porno” che ha invaso le radio dal 2008, “Il Genio” partecipa oggi a Cortonovo in prima persona: il loro cortometraggio (Il Genio – The Fakestage, firmato da Gianni De Blasi di Lecce e girato durante le registrazioni del loro secondo album “Vivere Gli Anni X”) è stato selezionato dalla giuria preliminare ed è finito tra i 5 finalisti. Insieme a lui, passano alla fase conclusiva “Bibliotecary Mouse” di Riccardo Banfi e Marco Castelli (Varese), “Officina Russolo” di Guglielmo Manenti (Ragusa), “Gianni Schicchi” di Francesco Visco (Milano) e “Urban Jungle – Il metallaro” di Hermes Mangialardo (Lecce). 
L’edizione 2011 segna il ritorno all’idea originaria del festival, ormai giunto alla sua quarta edizione: quello di legare le immagini alla musica. Per questo sono stati accettati solo cortometraggi (di massimo 10 minuti) inerenti a questo tema. Moltissimi i video arrivati, alcuni davvero di qualità. 
 
LE NOVITÀ Sono due le novità di quest’anno: la prima è la nascita dell’Associazione Cortonovo, che finora aveva agito senza ufficialità e appoggiandosi ad altre associazioni culturali. Pertanto, non è escluso che questo nuovo soggetto si faccia promotore di iniziative di valorizzazione cinematografica anche al di fuori dell’ambito del Festival in sé. La seconda è l’istituzione, per la prima volta, di una sezione videoclip: corti di massimo 5 minuti dove le immagini sono “al servizio” della musica e non viceversa. Un’esigenza dovuta alla forte richiesta di partecipazione, negli scorsi anni, per questo tipo di corti. Per questa particolare categoria è già stato proclamato il vincitore, che sarà presente nella serata conclusiva del 3 giugno: si tratta di Luca Pivetti di Verona con il videoclip “Il cielo”. 
 
LE SCUOLE Come sempre, anche quest’anno sono state coinvolte nel progetto le scuole del territorio. Diversamente dalle scorse edizioni, in cui i ragazzi producevano un proprio videoclip, quest’anno si è dato avvio a un ciclo di lezioni sul cinema dedicato agli studenti  delle scuole superiori del Liceo “Volta” del polo di Castelsangiovanni e Borgonovo. Lezioni teoriche ma accattivanti, che hanno offerto agli studenti una conoscenza di base della storia e delle tecniche cinematografiche. Grazie all’ausilio di immagini e filmati, i ragazzi hanno potuto ripercorrere le tappe fondamentali della settima arte dai Lumiére a Tarantino, da Welles a Truffaut; inoltre, hanno approfondito – grazie ai docenti di Cortonovo – alcune tematiche fondamentali come l’inquadratura, il montaggio e i movimenti di macchina. 
 
LA SERATA   Il 3 giugno in piazza della Rocca di terrà la visione e la premiazione di tutti i 5 finalisti e del vincitore della sezione videoclip. La serata, condotta da Graziano Arlenghi, vedrà inoltre la partecipazione della scuola di musica ArteMusica di Rottofreno, che si esibirà tra le varie proiezioni con brani e colonne sonore tratte dal celebri film. A decretare il i tre vincitori ci sarà una giuria selezionata. In caso di maltempo, la manifestazione si terrà al cinema Teatro Capitol. 
Si ricorda che Cortonovo è organizzato dall’associazione Cortonovo con il sostegno del Comune di Borgonovo e di sponsor locali. 
 
 
 
 
 
********************************************************************************
 
INFO AGGIUNTIVE
 
CHI È “IL GENIO”
 
Il Genio è un duo pop italiano composto da Gianluca De Rubertis (voce, chitarra e tastiera, ex componente degli Studiodavoli) ed Alessandra Contini(voce e basso). I due sono di provenienza leccese[1], ma di adozione milanese. Amici di vecchia data, iniziarono ad esibirsi in feste private per arrivare al successo nel2008 grazie al tormentone “Pop porno”.
La canzone, lanciata da Radio Deejay ed utilizzata nel programma TV Quelli che il calcio condotto da Simona Ventura il 29 settembre 2008, recupera le atmosfere della musica anni sessanta, dello Shibuya kei e dell’easy listening internazionale. Grazie al testo malizioso fa conoscere “Il Genio” al grande pubblico. Il duo si avvale di molteplici canali di diffusione in linea, fra cui MySpace, iTunes, YouTube e Facebook. Il pezzo raggiunge l’undicesima posizione nella classifica FIMI.
Sempre nel 2008 esce il primo album del duo, l’omonimo Il Genio, edito dalla casa discografica Disastro Records (nuova emanazione della Cramps Music[2]).
L’album è stato ripubblicato dopo alcuni mesi dalla Universal, aggiungendo due brani inediti alla prima versione. I testi delle canzoni sono principalmente in italiano, ma anche in francese con un tono retrò, elegante, raffinato con evidenti richiami alla produzione di Serge Gainsbourg.
Successivamente è uscito anche un nuovo singolo: Non è Possibile. Quest’ultimo non ottenne eclatanti risultati in classifica, ma nonostante ciò ha goduto di enorme popolarità ed è stato molto passato in radio e nei canali musicali. Dopo la pubblicazione di quest’ultimo, il duo, ha continuato il tour promozionale.
Il 14 maggio 2010 è stato lanciato in radio il nuovo singolo Cosa dubiti, che anticipa il nuovo album del duo Vivere negli anni X, uscito il 18 giugno.
Da venerdì 3 dicembre 2010 è stato lanciato in radio il nuovo singolo Roberta, che fa parte del concept album Romanzo criminale – Il CD ispirato alla serie televisiva Romanzo criminale – La serie
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.