Il Piace e l’ipotesi playout: le avversarie possibili

Al di là delle combinazioni matematiche possibili e dei desiderata dei tifosi, andiamo a vedere come stanno le concorrenti dirette del Piace nella lotta per evitare playout e retrocessione in  Prima Divisione

Più informazioni su

Al di là delle combinazioni matematiche possibili e dei desiderata dei tifosi, andiamo a vedere come stanno le concorrenti dirette del Piace nella lotta per evitare la retrocessione in  Prima Divisione:

CITTADELLA
Punti: 48
Scontri diretti: in vantaggio con Piacenza, in paritò con Sassuolo e Ascoli, svantaggio con l’Albinoleffe
Calendario: Cittadella-Pescara, cinque stelle. Biancoazzurri in vancanza e senza motivazioni particolari
Squadra: la squadra dell’ex biancorosso Foscarini è in un discreto momento di forma, che gli ha permesso di risalire la china nell’ultimo mese. In valore assoluto sembra meno attrezzata delle concorrenti, ma vanta una coppia d’attacco di primissimo piano con il capocannoniere Piovaccari e il talentuoso under 21 Gabbiadini
Probabilità di salvezza: 95%
Probabilità di andare ai playout: 5%
Perchè incontrarla negli eventuali playout: nel caso fosse coinvolto nei playout dopo essere stato praticamente in salvo, potrebbe risentirne dal punto di vista pcisologico; perchè non rappresenta una piazza che ha peso polito
Perchè non incontrarla: per i precedenti poco felici, per la pericolosità offensiva

SASSUOLO
Punti: 48
Scontri diretti: in parità con il Cittadella, in svantaggio con Piacenza, Ascoli e Albinoleffe
Calendario: Sassuolo-Reggina, tre stelle. Calabresi già promossi ai playoff, ma in corsa per difendere il quinto posto dall’attacco del Padova
Squadra: la squadra emiliana sulla carta è la più forte del lotto, ed era partita per raggiungere altri traguardi. Mal gestita da Gregucci, si è recentemente giovata del cambio allenatore. Ma fatica ancora parecchio, come ha dimostrato la pur vittoriosa trasferta a Frosinone
Probabilità di salvezza: 75%
Probabilità di andare ai playout: 25%
Perchè incontrarla: per i precedenti felici, per la scarsa vena offensiva nonostante il potenziale, per la desuetudine ad affrontare la lotta per la salvezza
Perchè non incontrarla: per il rischio che la squadra modenese esprima tutto il suo potenziale

ASCOLI
Punti: 47
Scontri diretti: in vantaggio con Piacenza, Sassuolo e Albinoleffe, in parità con il Cittadella
Calendario: Ascoli-Triestina, cinque stelle. Alabardati alla deriva dopo la retrocessione in Prima Divisione
Squadra: la squadra di Castori, penalizzata di 6 punti per irregolarità fiscali, ha in realtà totalizzato 53 punti, che gli sarebbero valsi una salvezza tranquilla. Formazione solida e un vero fenomeno per la serie cadetta, Giorgi.
Probabilità di salvezza: 80%
Probabilità di andare ai playout: 20%
Perchè incontrarla: per l’insicurezza societaria, che alla lunga potrebbe causare danni dal punto di vista mentale
Perchè non incontrarla: per i precedenti, per il valore della squadra, per il desiderio di riscatto di Castori

ALBINOLEFFE
Punti: 46
Scontri diretti: in vantaggio con Piacenza, con Sassuolo e Cittadella per differenza reti, in svantaggio con l’Ascoli
Calendario: Albinoleffe-Siena, tre stelle. Toscani già promossi, ma già sconfitti ad Ascoli e squadra ancora viva
Squadra: lo spareggio del Garilli ha ridato vita ad una squadra che sembrava in caduta libera, sconfitta da Reggina e Atalanta. Contro il Siena andranno in squalifica Sala, Hetemaje Passoni, che si aggiungeranno alla lunga lista degli indisponibili
Probabilità di salvezza: 40%
Probabilità di andare ai playout: 60%
Perchè incontrarla: perchè la recente vittoria nello spareggio li renderebbe pericolosamente favoriti nel pronostico, perchè è l’avversario più debole, perchè l’età media alta della squadra si potrebbe fare sentire nel prolungamento della stagione
Perchè non incontrarla: per i precedenti poco felici, per la maledizione di Mondonico

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.