Quantcast

Irish Pub, serrande chiuse alla sera dal primo giugno

Sta per chiudere le serrande l’unico punto di approdo per i piacentini che vivono la città dopo le 8 e mezza di sera all’ombra del Gotico. Il Dubliners Irish Pub di via San Siro dal primo giugno chiuderà in orario serale, e resterà aperto solo durante il giorno. Niente più birretta, quindi, dopo il cinema in centro storico, oppure dopo lo spettacolo o il concerto al Municipale. 

Più informazioni su

Sta per chiudere le serrande l’unico punto di approdo per i piacentini che vivono la città dopo le 8 e mezza di sera all’ombra del Gotico. Il Dubliners Irish Pub di via San Siro dal primo giugno chiuderà in orario serale, e resterà aperto solo durante il giorno. Niente più birretta, quindi, dopo il cinema in centro storico, oppure dopo lo spettacolo o il concerto al Municipale. Una decisione presa a malincuore dai gestori del locale, e frutto di un accordo privato con i proprietari dell’immobile che ospita l’Irish Pub.

"Il nostro locale si trova in un complesso di recente ristrutturazione e proprietari ci hanno detto che, a causa nostra, avevano difficoltà a trovare nuovi inquilini – spiega Paolo Cassinari dell’Irish Pub – e abbiamo quindi definito un accordo privato con la proprietà, che ha sua volta predisposto un nuovo regolamento condominiale che impone la chiusura delle attività commerciali alle 9 di sera". Non è un caso, quindi, che su Facebook l’evento organizzato per il 28 maggio dal collettivo 51 proprio in via San Siro sia chiamato "Irish pub funeral party".

"Abbiamo aderito a questo nuovo accordo anche se sicuramente per noi questo comporta un danno economico, dovrò ridurre il personale – continua Paolo -. Indubbiamente siamo consapevoli che la presenza di gente alla sera possa creare problemi, per questo motivo ai nostri clienti abbiamo sempre chiesto di adottare un comportamento civile e vigilando noi stessi affinchè venissero rispettati gli orari e che la gente non uscisse dal locale con i bicchieri".

"In sei anni non abbiamo avuto reclami o denunce. E’ arrivato solo un esposto in questi ultimi tempi da parte di un nuovo residente, che non avrà seguito perchè abbiamo deciso di chiudere anticipatamente alla sera. Trasferirci? E’ un’idea che avevamo preso in considerazione: nei nostri locali, essendo al di fuori del perimetro che non consente il cambio di destinazione d’uso per attività commerciali, potevano essere trasformati in garage. Ma abbiamo abbiamo scartato questa ipotesi perchè crediamo di offrire durante il giorno e a pranzo un valido servizio per i professionisti e gli operatori culturali che sono in zona: il teatro Municipale, la Galleria Ricci Oddi, le scuole e i cinema". 

L’ultimo baluardo contro "il centro che muore" sta quindi per abbassare le serrande. "Credo che l’intolleranza sia tanta. E’ necessario capire che i tempi sono cambiati: i ritmi della vita sono più frenetici ed è piacevole ritrovarsi con gli amici a bere qualcosa, soprattutto per i giovani – conclude Paolo -. Per contrastare schiamazzi e il rumore sono necessari controlli più severi, mirati a colpire però chi li causa, e non i gestori che cercano solo di fare bene il proprio lavoro". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.