Quantcast

La pioggia non ferma l’antiquariato in piazza Cavalli

Antiquari, rigattieri, artigiani e creativi hanno allestito oggi le loro bancarelle sotto i portici del palazzo Gotico per il terzo appuntamento in città del Mercato Antiquario, dopo quelli di marzo e aprile (sempre nella terza domenica del mese). Il mercato doveva tenersi in piazza Cavalli, piazzetta San Francesco e piazzetta Mercanti ma il maltempo ha costretto i commercianti a rifugiarsi sotto i portici.

Più informazioni su

Antiquari, rigattieri, artigiani e creativi hanno allestito oggi le loro bancarelle sotto i portici del palazzo Gotico per il terzo appuntamento in città del Mercato Antiquario, dopo quelli di marzo e aprile (sempre nella terza domenica del mese). Il mercato doveva tenersi in piazza Cavalli, piazzetta San Francesco e piazzetta Mercanti ma il maltempo ha costretto i commercianti a rifugiarsi sotto i portici.

L’iniziativa, in collaborazione col Comune di Piacenza, è stata organizzata dall’Associazione Commercianti Balon di Torino. Una rete che prende il nome dall’omonimo rione torinese, famoso per il suo colorato mercato delle pulci e per le numerose botteghe e atelier di antiquariato e modernariato.

Quindici i banchi presenti, i cui commercianti sono giunti da Torino e da Milano, ad essi si sono sommati alcuni rigattieri della nostra città.

E’ stato inaugurato anche un concorso fotografico (promosso dall’associazione Balon) dal titolo “Primavera Antiquaria”, riservato agli appassionati dello scatto (non professionisti) di età inferiore ai 25 anni.

Bassa la partecipazione della cittadinanza per la pioggia della mattina, ma numerosi gli oggetti in vendita di notevole interesse. Un antiquario torinese ha portato in città due preziose sedie Enrico II della metà dell’Ottocento, oltre ad alcune appliques in stile Luigi XVI ma di epoca Napoleone III.

Non sono mancate le curiosità come i souvenirs ottocenteschi del discobolo di Mirone e del “Cavaspina”, repliche di due capolavori della tradizione classica, in vendita presso il banco di un altro rigattiere piemontese

“Siamo stati penalizzati dal mal tempo, di solito portiamo sempre una sessantina di banchi ma sono mancati numerosi antiquari piemontesi, soprattutto dell’astigiano, perché bloccati da un forte temporale ”, ha spiegato Laura Boieno, vicepresidentessa dell’Associazione Commercianti Balon.

L’appuntamento per il prossimo mercato dell’antiquario è previsto per il 19 giugno prossimo, auspicando una maggior partecipazione, bel tempo permettendo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.