Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

Melodie di primavera alla Cattolica di Piacenza

Primavera di musica in Cattolica. Il Foyer del Centro Congressi della sede di Piacenza è stato infatti lo scenario in cui si è esibito il quartetto di flauti composto da Matteo Cagno, Alice Catania, Federica Poletti e Giorgia Natale, studenti del Conservatorio Nicolini di Piacenza accompagnati dal maestro Guido Campana.

Più informazioni su

Primavera di musica in Cattolica. Il Foyer del Centro Congressi della sede di Piacenza è stato infatti lo scenario in cui si è esibito il quartetto di flauti composto da Matteo Cagno, Alice Catania, Federica Poletti e Giorgia Natale, studenti del Conservatorio Nicolini di Piacenza accompagnati dal maestro Guido Campana.

Nella prima parte del saggio i musicisti hanno interpretato quattro brani tratti dall’opera “Jour d’été a la montagne” (I Pastorale – II Aux bords du torrent – III Le chant des forests – IV Ronde) di Eugène Bozza compositore e direttore d’orchestra francese, conosciuto e apprezzato specialmente per le composizioni di musica da camera per ensemble di fiati.
La suggestiva interpretazione dei brani, da parte dei flautisti,  ha creato un’atmosfera incantata nella quale si percepivano suggestioni e rumori del bosco: canti di uccelli e scorrere di ruscelli.

La seconda parte del concerto ha invece avuto come oggetto, il “Quartetto in La maggiore” (I Allegro – II Andante – III Allegro con moto) di Giulio Briccialdi, flautista e compositore italiano, vissuto nel periodo del Risorgimento.
Scelta originale che, come spiegato dal prof. Guido Campana, docente di classe di Musica d’Insieme Fiati del Conservatorio Nicolini, corrisponde ad un preciso lavoro di ricerca e approfondimento che gli studenti stanno facendo sulle musiche risalenti a questo periodo storico.

L’iniziativa conferma la feconda collaborazione tra l’Università Cattolica e il Conservatorio Nicolini.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.