Quantcast

Niviano, ecco il nuovo depuratore per 4mila abitanti  foto

Con la conclusione dei lavori per la sistemazione delle aree esterne all’impianto, giungono a totale compimento le opere di potenziamento del depuratore di Niviano, sito lungo la strada comunale tra Niviano e Larzano.

Più informazioni su

Con la conclusione dei lavori per la sistemazione delle aree esterne all’impianto, giungono a totale compimento le opere di potenziamento del depuratore di Niviano, sito lungo la strada comunale tra Niviano e Larzano.

Oggi la cerimonia che ufficializza il completamento degli interventi realizzati dalla cooperativa Ceap, alla presenza del Sindaco di Rivergaro, Pietro Martini, del Direttore dell’Autorità d’Ambito, Vittorio Silva, del Presidente di Enìa Piacenza, Mauro Rai e dell’assessore regionale Paola Gazzolo. Quest’ultima ha annunciato un contributo di 100mila euro da parte della Regione per realizzare un centro intercomunale di Protezione Civile e l’appalto dei lavori (che partiranno a breve) per la difesa spondale del Trebbia a Cisiano.

I lavori, realizzati da Iren Emilia, rientrano tra le attività programmate da Autorità d’Ambito, Amministrazione Comunale di Rivergaro ed Iren Emilia al fine di razionalizzare e potenziare
i servizi di fognatura e depurazione del territorio.

Nello specifico, l’impianto di depurazione di Niviano, del tipo biologico a fanghi attivi, è passato da una potenzialità iniziale di 1.850 abitanti equivalenti ad una potenzialità finale di 4.000 abitanti equivalenti e servirà le frazioni di Niviano, Suzzano e di una parte di Ancarano. Il resto del territorio del comune di Rivergaro continuerà ad essere servito dall’impianto di depurazione sito in località Pieve Dugliara.

Il potenziamento del depuratore di Niviano permette di far fronte al forte sviluppo degli insediamenti (soprattutto civili) che sono in atto nel territorio comunale, garantendo contestualmente il rispetto dei nuovi limiti normativi imposti per lo scarico dei reflui trattati. Durante i lavori di potenziamento del depuratore si è inoltre provveduto all’ampliamento
dell’area di pertinenza dell’impianto per consentire ai mezzi d’opera un miglior accesso alle varie parti della struttura.

I costi sostenuti per la realizzazione delle opere di potenziamento, ammontano a 985.000 Euro. La copertura finanziaria delle opere rientra tra i lavori previsti nel Piano d’Ambito degli interventi 2010-2011 approvato con delibera dell’assemblea dell’Autorità d’Ambito di Piacenza n. 2 del 19.03.2010.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.