Quantcast

Ruba un Iphone e tenta il colpo in abitazione, arrestato profugo

Non si è accontentato di essere riuscito a rubare un telefono cellulare e ha cercato di commettere un furto anche all’interno di un’abitazione. Ma è stato fermato da un carabiniere fuori servizio e la sua serata si è conclusa nella caserma di Piacenza.
 

Più informazioni su

Non si è accontentato di essere riuscito a rubare un telefono cellulare e ha cercato di commettere un furto anche all’interno di un’abitazione. Ma è stato fermato da un carabiniere fuori servizio e la sua serata si è conclusa nella caserma di Piacenza.
 
Protagonista è un 22enne tunisino, uno dei profughi sbarcati a Lampedusa e arrivati a Piacenza nelle scorse settimane in possesso di un permesso di soggiorno temporaneo. Lo straniero, ospite dell’azienda Tadini di Gariga di Podenzano, ha messo a segno il primo furto su un bus ai danni di una ragazza 21enne di Bettola, alla quale ha sfilato dalla borsetta un Iphone, facendo perdere le proprie tracce quando il mezzo ha effettuato una fermata in via IV Novembre.
 
Circa un’ora dopo ci ha riprovato. Questa volta l’obiettivo era una casa di Podenzano: dopo essere riuscito ad entrare, forse disturbato nel suo tentativo, è scappato ma è stato fermato da un carabiniere appartenente al Nucleo Antifrode di Parma, residente nelle vicinanze e in quel momento fuori servizio.
 
Nella fuga il ladro ha perso un telefono cellulare, che ha prima raccolto e poi gettato all’arrivo dei militari del Radiomobile chiamati dal collega. Un rapido controllo sul numero del telefonino ha permesso di accertare come si trattasse proprio di quello rubato poco prima alla ragazza, che lo ha riconosciuto così come il tunisino, con lei sul bus dove era avvenuto il furto.
 
Per il 22enne sono così scattate le manette con l’accusa di furto e tentato furto. Sarà processato per direttissima.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.