Quantcast

Statale 45 riapre a senso alternato grazie ai genuès

Una buona notizia per la statale 45, quella della riapertura a senso alternato già in una manciata di giorni, che non mette però a tacere il malcontento degli amministratori dei Comuni arroccati sulla strada più travagliata di Piacenza.

Più informazioni su

Una buona notizia per la statale 45, quella della riapertura a senso alternato già in una manciata di giorni, che non mette però a tacere il malcontento degli amministratori dei Comuni arroccati sulla strada più travagliata di Piacenza.

E fanno sapere che, se Anas è intervenuta ieri, questo è stato possibile grazie ai buoni uffici del senatore Luigi Grillo, presidente della commissione lavori pubblici del Senato, interpellato direttamente nei giorni scorsi dai primi cittadini dell’Alta Valtrebbia. Il senatore Grillo è stato coinvolto  perchè sembra avere maggiore familiarità con il tratto piacentino della 45 dei rappresentanti della Provincia di Piacenza, o almeno da quelle parti si è visto più spesso dei colleghi di partito (Pdl) di via Garibaldi. Del suo contributo ha già reso merito il sindaco di Ferriere, Antonio Agogliati.

L’Anas in un comunicato ha assicurato il massimo impegno per accelerare l’attuale fase dei lavori che ha reso necessaria la chiusura provvisoria della strada statale 45 “di Val di Trebbia”, nel comune di Corte Brugnatella, in provincia di Piacenza. Salvo condizioni meteorologiche sfavorevoli è possibile quindi prevedere che la riapertura a senso unico alternato possa avere luogo già entro una settimana.

 
L’Anas ribadisce, al contempo, che la soluzione adottata è l’unica tecnicamente possibile per consentire l’esecuzione dei necessari lavori di ripristino del piano viabile, danneggiato dal crollo parziale di un muro di sottoscarpa e dello sperone roccioso sul quale era fondato. Sono infatti in corso, al momento, lavorazioni che non consentono la presenza di traffico.
Proprio nella consapevolezza dei disagi che, inevitabilmente, tale disciplina provvisoria della viabilità avrebbe generato per i residenti e gli utenti della strada, l’Anas ha ridotto al minimo necessario i giorni di chiusura totale, istituendo il senso unico alternato della circolazione in tutte le fasi delle lavorazioni in cui ciò era tecnicamente concepibile.
L’Anas precisa, inoltre, che nei prossimi giorni sarà consentito il passaggio dei mezzi di soccorso all’interno dell’area di cantiere.
 
La necessità della chiusura totale, continua la nota, era stata peraltro illustrata nelle scorse settimane agli Enti locali interessati, di concerto con i quali sono stati studiati i percorsi alternativi. La chiusura era stata poi comunicata ufficialmente alla stampa già lo scorso 14 aprile e ribadita venerdì 29 aprile.
 
L’Anas, infine, garantisce il massimo impegno anche nelle altre attività di manutenzione della strada statale 45 “di Val di Trebbia”:
– domani, 5 maggio, saranno avviati gli interventi per la sostituzione delle barriere guard rail in località Niviano, nel comune di Rivergaro (km 124);
– sono stati avviati gli interventi per il completamento dei lavori di ripristino delle barriere di protezione e della pavimentazione a seguito di una frana in località Pradella, nel comune di Bobbio (km 99);
– è in corso lo svuotamento delle reti paramassi dal materiale detritico in un tratto montano di circa 30 chilometri tra Bobbio e il confine con la Liguria (dal km 91,600 al km 62,100);
– sono di prossimo avvio i lavori per la messa in sicurezza della pendice rocciosa al km 88,200, nel comune di Bobbio.
 
L’Anas invita gli automobilisti alla prudenza nella guida, ricordando che l’informazione sulla viabilità e sul traffico di rilevanza nazionale è assicurata attraverso il sito www.stradeanas.it e il numero unico “Pronto Anas” 841.148.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.