Quantcast

Tennistavolo, le ragazze di Cortemaggiore promosse in serie A

Grande festa a Cortemaggiore, che dopo aver conquistato la promozione dalla Serie B alla A2 la scorsa stagione, potrà vantarsi di avere il proprio nome tra le prime otto squadre dell’intero panorama nazionale.

Più informazioni su

Il sogno di ogni città è di vedere la propria squadra locale giocare in Serie A e vedere i propri beniamini lottare per lo scudetto. Quello di Cortemaggiore si è avverato domenica pomeriggio quando, al Palatennistavolo di Terni, dopo due giorni di battaglia vera, le ragazze di Ettore Dernini, storico patron dell’Anspi Tennistavolo Cortemaggiore, hanno potuto festeggiare nel migliore dei modi l’ultimo atto del campionato di A2, vale a dire la promozione nel massimo campionato nazionale.

Dopo un percorso netto durante le 10 partite di regular season, concluso a punteggio pieno, la formazione composta da Giulia Cavalli – magiostrina DOC – Chen Jingya e Simona Soldi, ha dovuto rinunciare al contributo di quest’ultima e l’esperta allenatrice Aida Steshenko ha dovuto ricorrere al vivaio
magiostrino, nel rispetto della florida e vincente tradizione magiostrina, convocando le due Juniores Anna Fornasari (altra atleta di Cortemaggiore) e
Francesca Tatulli.

Gli incontri della fase svoltasi sabato hanno visto la TECO Cortemaggiore opposta prima alle ragazze bolzanine del Tramin, quindi alla formazione
siciliana di Pace del Mela (ME). In entrambe le occasioni, gli incontri si sono conclusi con la netta vittoria per 4-1 in favore delle magiostrine, con due
punti per Cavalli e Chen, con Fornasari e Tatulli a dare il loro meglio senza però ottenere successi.

La TECO ha così ottenuto il visto per accedere al girone finale a tre, dal quale sarebbero usciti i nomi delle due promosse.
Nella giornata di domenica, epilogo della stagione di A2 Femminile, il primo incontro vede la favorita Alto Sebino (BS) faticare più del previsto per
superare la formazione palermitana del Mazzola Zeropong, battuta solo all’ ultimo incontro, per il finale 4-2. Nella seconda partita del girone, la sfida cruciale dell’intero playoff: Cortemaggiore contro Alto Sebino: i due punti chiave di Chen Jingya spianano la strada alla Teco Ambiente, che ottiene il terzo punto con Giulia Cavalli che supera Francesca Trotti. Sul 3-1 le bresciane riescono nell’impresa di trovare il pareggio, con Elisa Trotti che all’ultimo respiro soffia a Giulia Cavalli la vittoria (8-11;11-5;11- 7;9-11;10-12). Purtroppo, anche l’incontro conclusivo vede l’atleta di Cortemaggiore arrendersi al 5° set: Francesca Tatulli si porta avanti 2 a 1, ma poi l’avversaria riesce ad avere la meglio, chiudendo così sul finale di 3-3. Con questo risultato, forte della migliore differenza set con le bresciane, alle magiostrine sarebbe bastato un altro pareggio conto il Mazzola (PA) per festeggiare la promozione assieme all’Alto Sebino.

Nonostante la situazione agevole sul piano della matematica, la Teco Cortemaggiore non ha fatto sconti alle siciliane, sconfitte 4-2, grazie ai due
punti di Chen Jingya (imbattuta per tutta la stagione) e alle vittorie di Giulia Cavalli e Anna Fornasari contro Marzia Bucca. La TECO Ambiente Cortemaggiore, pertanto, si è dimostrata la formazione di A2 Femminile più forte d’Italia. Grande festa a Cortemaggiore, che dopo aver conquistato la promozione dalla Serie B alla A2 la scorsa stagione, potrà vantarsi di avere il proprio nome tra le prime otto squadre dell’intero panorama nazionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.