Quantcast

Tentata estorsione e furto, arrestato 16enne foto

Solamente poche settimane fa era stato denunciato dalla polizia per tentata estorsione e porto abusivo di oggetti atti all’offesa Nonostante gli avvertimenti della questura non si è fermato, rendendosi responsabile di alcuni furti. Adesso si trova all’istituto penale minorile.

Più informazioni su

Solamente poche settimane fa era stato denunciato dalla polizia per tentata estorsione e porto abusivo di oggetti atti all’offesa: avrebbe infatti preteso, sotto la minaccia di un tirapugni, da una compagno di scuola macedone 300 euro per il presunto pagamento di un cellulare.
 
Nonostante gli avvertimenti della questura non si è fermato, rendendosi responsabile di alcuni furti sempre di cellulari e oggetti elettronici che poi cercava di rivendere in ambito scolastico: alla fine il Tribunale dei Minori ha emesso nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare e per lui, un 16enne di origine magrebina ma con cittadinanza italiana, si sono aperte le porte dell’istituto penale minorile di Bologna.
 
Il minorenne, seguito dai servizi sociali e ospite di una comunità, proprio a seguito dei colpi messi a segno all’interno alcune comunità di città e provincia era stato denunciato una seconda volta per furto e ricettazione insieme a due coetanei. L’ultimo episodio che lo ha visto coinvolto risale a pochi giorni fa, quando a Castelsangiovanni si è reso protagonista di una rissa con altri giovani, “colpevoli” di averlo identificato quale autore di alcuni furti, finendo nuovamente denunciato.
 
“Vista la situazione complessiva del ragazzo – ha spiegato il commissario Stefano Vernelli, dirigente della squadra mobile – il Tribunale dei Minori ha ritenuto opportuno assegnarlo in custodia all’istituto penale minorile per cercare il suo recupero. Le strutture sociali dove finora è stato ospitato non sono infatti state ritenute idonee a causa dei comportamenti aggressivi che il minore ha più volte manifestato”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.