Quantcast

Unicoop in assemblea: "Noi al servizio del territorio" foto

Un’attività basata su una “filosofia” che, dopo tanti anni, è rimasta inalterata, pur uniformandosi ai sempre più variegati compiti e che anzi si è rafforzata nei valori fondanti della mutualità, della solidarietà sociale e della partecipazione che sono poi quelli che contraddistinguono tutta la cooperazione.

Più informazioni su

La cooperativa Unicoop festeggia 25 anni di attività nei servizi socio-assistenziali.

Una crescita esponenziale che impiega oggi oltre 300 operatori. La presidente Barbieri nel corso dell’assemblea di bilancio: “La nostra storia intimamente legata a quella del territorio”.

Un’assemblea di bilancio speciale quella di Unicoop, la cooperativa sociale di Piacenza aderente a Confcooperative, specializzata nella progettazione e gestione di servizi socio-assistenziali rivolti alle persone ed alle famiglie, in particolare per anziani, nidi d’infanzia, servizi educativi e comunità per adulti in disagio: è nata infatti 25 anni fa, un traguardo significativo, caratterizzato da una crescita costante e ragguardevole perché, dai tredici soci fondatori che hanno creduto nella forza della solidarietà sociale e del lavoro, oggi impiega oltre 300 operatori tra assistenti di base, educatori, animatori, assistenti sociali, infermieri, fisioterapisti e responsabili di attività assistenziali; più di quaranta servizi in gestione ed oltre 35 enti pubblici e privati con cui collabora.
Un’attività basata su una “filosofia” che, dopo tanti anni, è rimasta inalterata, pur uniformandosi ai sempre più variegati compiti e che anzi si è rafforzata nei valori fondanti della mutualità, della solidarietà sociale e della partecipazione che sono poi quelli che contraddistinguono tutta la cooperazione.
Nella recente assemblea di bilancio tenutasi nella suggestiva cornice della Volta del Vescovo a Piacenza, alla presenza di Francesco Milza e Rinaldo Onesti, rispettivamente Presidente e Direttore di Confcooperative Piacenza, oltre ai numerosissimi soci, era presente al completo il consiglio di amministrazione del gruppo (incarica dal 2007), completamente costituito da donne, con alla testa la presidente Manuela Barbieri: con lei la vicepresidente Arlene Zioni e le consigliere Cosetta Maldina, Giulia Mazzolari, Valentina Suzzani e Sabrina Fulgoni, con il direttore Stefano Borotti che ha evidenziato alcune delle cifre più significative di  questa crescita. “Dal 2009 a 2010 i soci sono infatti passati da 284 a 306, i lavoratori da 300 a 313, il valore della produzione si è incrementato del 23% passando da 6.360.833 euro a 7.847.203 euro.
Nell’anno 2010 sono stati aperti nuovi servizi come il Micronido di Morfasso, la sezione di scuola materna di Vigolo di Castell’Arquato. Altri sono in procinto di iniziare come il nido della Farnesiana a Piacenza che verrà inaugurato il prossimo settembre: sarà gestito dal Consorzio Farnesiana di cui fanno parte Unicoop, Coopselios e Copra”.
Ma l’assemblea, come già evidenziato, è stata pure l’occasione per brindare ai 25 anni di vita. Nata il 15 marzo 1986 per volontà dei 13 soci fondatori, avevano eletto
Pier Angelo Solenghi come loro primo presidente. Questi era stato sollecitato da due sacerdoti, don Giuseppe Venturini e don Mauro Stabellini (entrambi della Caritas) che gli avevano proposto di “costituire una cooperativa adatta per rispondere alle esigenze di disagio, specialmente delle giovani donne”. Con l’aiuto della Cisl e dei primi (e pochi) soci, è dunque nata Unicoop aderente a Confcooperative Piacenza (presente all’atto costitutivo il Direttore in carica, Dott. Rinaldo Onesti).
Dalla sua fondazione si sono succeduti quattro presidenti : Solenghi, rimasto in carica sino al 1998, quindi Sergio Bernini sino al 2001, poi Stefano Borotti sino al 2007 (attuale direttore) e infine Manuela Barbieri.
«Nel suo quarto di secolo di vita ha spiegato la Barbieri – Unicoop si è sempre caratterizzata nell’impegno a maturare esperienza, capacità e serietà accrescendo la qualità dei servizi. Rappresenta una storia di persone, d’idee e di progetti. Una storia che si lega e s’intreccia indissolubilmente alle vicende cittadine e del territorio. Oggi – ha proseguito la presidente – guardiamo al futuro con l’obiettivo di continuare a lavorare tenendo presenti la qualità di quanto eseguiamo, la presenza sul territorio, valorizzando le persone”.
Cercando quindi di migliorare sempre più l’originaria mission”, una qualità di lavoro che è stata sancita anche da una "Menzione Speciale" nel premio “Amico della Famiglia” promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Unicoop lo ha ottenuto con il progetto "Anziani e Bambini Insieme" di Piacenza, un progetto bandiera del Piano Strategico per Piacenza promosso da Provincia,Comune di Piacenza e Camera di Commercio, per la realizzazione di un centro dove convivono insieme differenti generazioni, ovvero un nido d’infanzia per bambini 0/3 anni, un centro diurno ed una casa di riposo per anziani.
Il premio, consistente in una targa e un contributo in denaro di 30 mila Euro, è stato ritirato a Roma dalla Presidente di Unicoop Barbieri e dalla coordinatrice Giulia Mazzolari. La consegna è avvenuta direttamente dal Sottosegretario On. Carlo Giovanardi che lo scorso anno aveva personalmente visitato la struttura di viale Pubblico Passeggio a Piacenza, accompagnato per l’occasione dal Presidente di Confcooperative Francesco Milza e dal Presidente della Provincia Massimo Trespidi.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.