Quantcast

Volley B2 maschile, Canottieri Ongina in festa per la promozione in B1 foto

E’ B1, per la prima volta nella storia. In casa Canottieri Ongina è festa grande per lo storico traguardo conquistato sabato grazie alla vittoria sul campo del Cus Siena, sconfitto 3-1 dai ragazzi di Bruni, che hanno chiuso al primo posto nel girone D di B2 maschile con due punti di vantaggio sul Grosseto

Più informazioni su

Volley B2 maschile, Canottieri Ongina in festa per la promozione in B1. La parola a coach Bruni e al presidente Colombi
 
E’ B1, per la prima volta nella storia. In casa Canottieri Ongina è festa grande per lo storico traguardo conquistato sabato grazie alla vittoria sul campo del Cus Siena, sconfitto 3-1 dai ragazzi di Bruni, che hanno chiuso al primo posto nel girone D di B2 maschile con due punti di vantaggio sul Grosseto.

Termina con la più bella ciliegina sulla torta la stagione dei gialloneri monticellesi, che hanno concluso la regular season con 54 punti, frutto di 18 vittorie (di cui nove 3-0, sei 3-1 e tre al tie break) e 6 sconfitte. Un ruolo determinante nella promozione diretta della squadra di Bruni l’ha giocato il rendimento al palazzetto di via Edison a Monticelli, dove capitan Tencati e compagni hanno sempre vinto, lasciando per strada un solo punto nel derby d’andata contro i giovani terribili del Copra Morpho.
All’indomani del successo e dei festeggiamenti, è l’ora delle dichiarazioni in casa giallonera, con il presidente della Canottieri Ongina Fausto Colombi e il tecnico Gabriele Bruni che raccontano le loro emozioni e ripercorrono la stagione, guardando anche al futuro.

Il numero uno giallonero ha seguito la sua squadra a Siena, non disdegnando però anche un giro in centro storico con l’amata bicicletta per sciogliere la tensione pre-gara. Tensione che si è fatta sentire anche dopo il primo set perso: “sono uscito – confessa Colombi – a sedermi su una panchina e ho mandato alcuni messaggi con il telefonino. Sono rientrato nel finale del quarto set, quello conclusivo. E’ stato tutto molto bello e mi ha fatto molto piacere per tutti quelli che ci hanno sostenuto. In particolare, sono contento per il nostro capitano Filippo Tencati: è il fratello minore di Luca, che di questi momenti in carriera ne ha vissuti tanti, mentre Pippo è da noi da tanti anni ed è un leader silenzioso nello spogliatoio”.Quindi guarda avanti. “Ancora prima di pensare alla squadra, lavorerò fin da subito per ottenere l’omologazione per la B1 del nostro campo gara, attualmente autorizzato per la B2. Abbiamo tutte le intenzioni di disputare la categoria superiore, ma a condizione di giocare a Monticelli”.

Raggiante anche il tecnico Gabriele Bruni, monticellese e dunque profeta in patria. “E’ la gioia più grande della mia carriera; per molti anni ho giocato e allenato, da quattro mi dedico esclusivamente al ruolo di tecnico. Avevo ottenuto la promozione dalla D alla C, ma questa per sforzo e impegno è sicuramente una grandissima soddisfazione. E’ stata una stagione lunga e travagliata a causa di tanti infortuni e i ragazzi sono stati molto bravi fino alla fine.  Il momento determinante è stata la vittoria nel girone di ritorno sul campo del Cus Pisa, che ci ha permesso di rimanere a -4 da Grosseto prima dello scontro diretto che abbiamo vinto. Successivamente, abbiamo avuto diversi match point che non abbiamo sfruttato, ma va bene così”. Da diversi anni la Canottieri Ongina lottava per il vertice: cosa c’è stato in più quest’anno per festeggiare il traguardo? “Abbiamo avuto – continua Bruni – una rosa più lunga, con due palleggiatori di livello e ottimi cambi su giocatori forti che erano già presenti l’anno scorso. Abbiamo vinto la scommessa con Butturini libero e anche giovani come Lucotti e Pastorelli si sono ben comportati, confermandosi attaccanti di primissima fascia come caratteristiche”. Cosa cambierà dalla B2 alla B1? “Sarà un salto importante per tutto l’ambiente. A livello tecnico servirà sicuramente almeno un giocatore che dia continuità in palla alta, perché con battitori avversari più forti non si può pensare di giocare solo veloce. Inoltre, dovremo avere più efficacia al servizio”.
 
Ufficio stampa Canottieri Ongina
Luca Ziliani

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.