Quantcast

Volley B2 maschile, Ongina super: Parma ko (3-0)e B1 a un passo

La “bestia nera” domata insieme all’emozione per un bivio fondamentale della stagione. Con una prova decisa e senza pecche, la Canottieri Ongina scaccia ogni possibile titubanza e liquida 3-0 l’Opem Audax Parma, consolidando il primato nel girone D di B2 maschile e vedendo ancora più vicina la promozione diretta in B1

Più informazioni su

Volley B2 maschile, Canottieri Ongina super: Parma ko in tre set e B1 a un passo
 
CANOTTIERI ONGINA-OPEM AUDAX PARMA 3-0
(25-19, 25-21, 25-20)
CANOTTIERI ONGINA: Codeluppi 2, Bozzoni 6, Boniotti 20, Tencati 8, Merli 10, Ferraguti 3, Butturini (L), Fiorentini 2, Pastorelli, Lucotti. N.e.: Azzarà, Festa. All.: Bruni
OPEM AUDAX PARMA: Curto 7, Soncini 4, Savi 5, Merigo, Bonini 14, Filippi 2, Abbati (L), Canella 4, Chioni, Bellaro 2, Verri 6. N.e.: Ferrari. All.: Zanichelli
 
La “bestia nera” domata insieme all’emozione per un bivio fondamentale della stagione. Con una prova decisa e senza pecche, la Canottieri Ongina scaccia ogni possibile titubanza e liquida 3-0 l’Opem Audax Parma, consolidando il primato nel girone D di B2 maschile e vedendo ancora più vicina la promozione diretta in B1. Grazie ai tre punti conquistati contro i cugini ducali e alla vittoria al tie break della più diretta inseguitrice Grosseto contro Campi Bisenzio, la squadra di Bruni ha ora due punti di vantaggio sui toscani quando al termine della regular season manca soltanto un turno, quello in programma sabato. In virtù di questa situazione, sul campo della già retrocessa Cus Siena alla Canottieri Ongina basterà vincere con qualsiasi risultato (anche 3-2) per essere certa del salto in B1. Se durante la stagione i gialloneri monticellesi erano sempre stati bravi a conquistare occasioni importanti di allungo, poi spesso non ipotecate, questa volta Ferraguti e soci non hanno tradito le attese, facendo valere la legge del palazzetto di via Edison. Davanti al caloroso pubblico di casa, infatti, la squadra di Bruni ha inanellato solo vittorie, lasciando per strada soltanto un punto nel derby contro il Copra Morpho. Un ruolino di marcia impressionante che ora andrà sigillato nell’ultimo impegno di sabato. Questo grazie alla bella prova contro Parma, dove la Canottieri si è dimostrata superiore in ogni fondamentale: in attacco l’opposto Boniotti è stato ben supportato dal centrale Merli e da capitan Tencati, mentre un solco evidente è stato scavato in ricezione: ottima quella giallonera, ben guidata dal libero Butturini, sempre peggio nell’arco del match quella ducale, in difficoltà sulle battute della Canottieri.  Altri due meriti si devono riconoscere alla squadra di Bruni: il primo quello di non aver pagato dazio agli acciacchi, con il martello Codeluppi (distrazione dorsale) costretto a uscire e a lasciare spazio a Lucotti, in campo nonostante i problemi alla schiena e acciaccato come il centrale Bozzoni. Alla luce di questa situazione, si è rivelato determinante l’ingresso nel terzo set del giovane Andrea Fiorentini, autore di un paio d’attacchi importanti. L’altro merito, invece, è quello di non aver lasciato spazio alle velleità di Parma, che dopo il turn over dei primi due set ha schierato nel terzo parziale la formazione tipo, senza però riuscire a riaprire l’incontro. Ora tutto è rimandato alla trasferta di sabato a Siena (inizio alle 18), quando in casa giallonera si auspica che il sogno possa diventare realtà.
 
Ufficio stampa Canottieri Ongina
Luca Ziliani

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.