Quantcast

A Don Cesena il premio solidarietà "S. Maria del Monte"

Quest’anno il prestigioso premio è stato assegnato a Don Pietro Cesena , titolare della Parrocchia dei Santi Angeli Custodi in Piacenza.

Più informazioni su

Si è riunita nei giorni scorsi in Prefettura la Commissione aggiudicatrice del premio “Solidarietà per la vita – Santa Maria del Monte”, presieduta dal Prefetto, Dott. Antonino Puglisi e composta dal Presidente della Banca di Piacenza Avv. Corrado Sforza Fogliani, dal Rettore del Santuario del Monte, Don Luigi Carrà, da Mons. Domenico Ponzini e Don Luigi Occhi, dal Sindaco di Nibbiano, Alessandro Alberici e dall’Ispettrice delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa di Piacenza, Giuliana Ceriati.
Il premio, giunto alla 21^ edizione e patrocinato dalla Banca di Piacenza, incoraggia e valorizza l’opera di coloro che si dedicano al servizio della vita, nella prospettiva della dignità umana e dei valori etici che la sostengono.

Quest’anno il prestigioso premio è stato assegnato a Don Pietro Cesena , titolare della Parrocchia dei Santi Angeli Custodi in Piacenza.
Il sacerdote si è distinto con profonda sensibilità e forte determinazione nella promozione e difesa della vita dei nascituri da ragazze madri in condizione di disagio.
Di fronte alle difficoltà da loro incontrate nel tentativo di portare a compimento la loro maternità, acuite dalla facile offerta di sopprimere la nascente esistenza delle loro creature, si è adoperato in un’appassionata opera di sensibilizzazione, che ottenendo come risultato la disponibilità di famiglie pronte a collaborare.
A lui si deve la realizzazione dell’Associazione “Le querce di Mamre Onlus”, che si propone di sollecitare la disponibilità di famiglie, operatori, gruppi e associazioni al fine di creare una cultura favorevole alla vita. Le attività dell’Associazione sono infatti rivolte all’accoglienza e alla salvaguardia della vita umana fin dal suo concepimento.
L’acquisto di un fabbricato presso il Campo Santo Vecchio, realizzato con un’opera paziente ed irta di difficoltà e sacrifici, ha permesso di preparare appartamenti, per l’ospitalità delle ragazze madri e di una famiglia a loro sostegno.

Lo scopo della realizzazione è stato quello di costituire un centro di accoglienza temporanea, destinato ad ospitare donne sole, in gravidanza, madri con figli in tenera età che si trovano in grave disagio economico e sociale, nuclei familiari che rischiano la disgregazione.
La nuova promettente opera, posta sotto la protezione della Beata Vergine del Suffragio, iniziata nel 2009, di cui ora è presidente la signora Clara Pulzoni, ha permesso in breve tempo l’accoglienza di quattro mamme e la nascita di tre bambini.
D. Cesena però non si è fermato all’attuazione dei locali, ha promosso l’associazione “il Dono”, coordinata dalla dottoressa Adele Savastano, Giudice del Tribunale di Piacenza, con cui collaborano famiglie, medici, avvocati, psicoterapeuti ed assistenti sociali, con lo scopo di fornire alle neo mamme aiuto morale e psicologico.
L’opera è poi stata completata con l’istituzione di “Telefono SOS mamma” a cui possono rivolgersi per aiuto e consiglio madri in difficoltà.
Alla luce di quanto sopra la Commissione ha ritenuto realizzato l’intento della fondazione Madonna del Monte approvando all’unanimità l’assegnazione del premio a D. Pietro Cesena.
Il premio “Solidarietà per la vita”, come di consueto, sarà consegnato domenica 26 giugno p.v. alle ore 18.00 presso il Santuario di S. Maria del Monte.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.