Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

"Cinema nel Parco" a Pontenure, il programma

Torna anche quest’anno, dal 21 giugno all’11 agosto, al Parco Raggio di Pontenure la rassegna "Cinema nel Parco", organizzata da Arci  Associazione Culturale Cinemaniaci, Comune di Pontenure e Associazione Concorto

Più informazioni su

Torna anche quest’anno, dal 21 giugno all’11 agosto, al Parco Raggio di Pontenure la rassegna "Cinema nel Parco", organizzata da Arci  Associazione Culturale Cinemaniaci, Comune di Pontenure e Associazione Concorto

Le proiezioni di film all’aperto, grande orgoglio dei Cinemaniaci, sono pensate per un pubblico cinefilo, eterogeneo, aperto. "Abbiamo abbracciato – spiegano - un ampio ventaglio di tipologie di prodotti filmici al fine di accontentare gli spettatori: un “compromesso democratico” utile all’interno dell’associazione stessa, dato che anche fra di noi c’è chi ha una predilezione per certi generi cinematografici e chi preferisce tutt’altro".

 
Così hanno trovato spazio film di sicuro appeal come Il discorso del re (pluripremiato agli Oscar, con grandi attori, è il film d’apertura della rassegna Cinema nel Parco), l’ultimo bellissimo e discusso film di Nanni Moretti Habemus Papam, Il ragazzo con la bicicletta dei Dardenne, The Tree of Life che è valso la Palma d’oro allo schivo Terrence Malick; opere intense quali In un mondo migliore della regista danese Susanne Bier e La donna che canta di Denis Villeneuve (giovane regista del Québec, di cui abbiamo visto Polytechnique a Cannes 2009 e un cortometraggio straordinario, Next Floor, a Concorto 2010).

In programma anche diverse commedie italiane e straniere quali We Want Sex sullo storico sciopero delle operaie della Ford nel ’68, Potiche con la Deneuve e Depardieu, American Life di Sam Mendes, il debutto alla regia dell’attore Mathieu Amalric (Tournée), I ragazzi stanno bene sulle coppie gay con Annette Bening e Julianne Moore, Qualunquemente con il personaggio di Antonio Albanese Cetto La Qualunque. E film “di genere”: un horror classico del maestro John Carpenter, The Ward – Il reparto, Source Code di Duncan Jones (figlio di David Bowie). E ancora, le ultime pellicole di Pupi Avati, Stephen Frears, Mike Leigh, Ken Loach… per arrivare a totalizzare ben 35 spettacoli! (Di norma ogni settimana da lunedì a giovedì, più alcuni venerdì: 24/6, 1/7 e 15/7).

Alcune delle opere citate sono in programma anche all’Arena Daturi, e quindi è possibile recuperare un film perso in precedenza

"Teniamo molto – sottolinea l’associazione - a dare visibilità ai giovani registi emergenti e pertanto abbiamo inserito in rassegna, tra Parco e Daturi, opere prime – alcune delle quali sono delle anteprime per Piacenza – come la commedia Tutti al mare, che sarà proiettata giovedì 7 luglio al Parco alla presenza dell’autore, Matteo Cerami (figlio dello sceneggiatore Vincenzo). Ha accettato il nostro invito anche la regista di Indesiderabili, Chiara Cremaschi, che nel suo film racconta un misconosciuto episodio avvenuto in Francia negli anni Quaranta (a partire dal romanzo autobiografico di Teresa Noce Rivoluzionaria Professionale). La serata dedicata a questo documentario , in programma venerdì 15 luglio a Parco Raggio, sarà a ingresso gratuito".

Altro evento speciale sarà la proiezione de Il suolo minacciato di Nicola Dall’Olio sulla scottante questione della costruzione indiscriminata sul terreno delle nostre province. La serata, prevista per venerdì 1 luglio al Parco, è stata organizzata con Legambiente.

A cura dell’Associazione Concorto sono invece i documentari della D.E-R e i film del ciclo tematico Visioni Urbane, presentati ogni mercoledì a ingresso gratuito; gli autori dei documentari incontreranno gli spettatori. Come assaggio della 10ma edizione di Concorto, verrà proposto La donna che canta, che anticipa il Focus sul Québec, scelto a caratterizzare la prossima edizione di Concorto Film Festival. In collaborazione con Concorto è anche l’allestimento della notte horror Un lupo mannaro americano a Pontenure (in programma sabato 23 luglio).

Una importantissima novità del 2011 dei Cinemaniaci è certamente rappresentata dalla costruzione di un sito web (www.cinemaniaci.org) e dall’apertura di una pagina Facebook (facebook.com/CinemaniaciAssociazioneCulturale), tutti elementi che denotano la voglia di rinnovamento e l’impegno dell’associazione a stare al passo con i tempi. In allegato il programma completo della rassegna

Programma

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.