Quantcast

Conferenza sanitaria, ok allo "sdoppiamento" dell’Asp Azalea

La conferenza socio sanitaria – presieduta dal presidente Massimo Trespidi – ha deliberato questa mattina in sala consiliare lo “sdoppiamento” dell’Azienda servizi alla persona “Azalea” (distretto Ausl di Ponente) in due distinte Asp.

Più informazioni su

La conferenza socio sanitaria – presieduta dal presidente Massimo Trespidi – ha deliberato questa mattina in sala consiliare lo “sdoppiamento” dell’Azienda servizi alla persona “Azalea” (distretto Ausl di Ponente) in due distinte Asp, da riferire ciascuna alle ex Istituzioni di pubblica assistenza e beneficenza “Andreoli” di Borgonovo e “Albesani” di Castelsangiovanni. L’ok è arrivato dalla maggioranza dei presenti, astenuti Gragnano e Pontenure, nessun voto contrario.

La delibera fa seguito all’accordo di programma sottoscritto il 21 ottobre 2010 da tutti i Comuni aderenti al distretto, in ordine alfabetico: Agazzano, Bobbio, Borgonovo, Calendasco, Caminata, Castelsangiovanni (capodistretto), Cerignale, Coli, Cortebrugnatella, Gazzola, Gossolengo, Gragnano Trebbiense, Nibbiano, Ottone, Pecorara, Pianello Valtidone, Piozzano, Rivergaro, Rottofreno, Sarmato, Travo, Zerba, Ziano Piacentino.

In apertura di seduta il presidente ha richiamato gli articoli chiave dell’accordo, i 2, 6 e 8, che stabiliscono, rispettivamente, l’approvazione del programma di costituzione delle nuove Asp, la deliberazione sui riferimenti alle ex Ipab. L’articolo 8 esprime, invece, le motivazioni della scelta, indicata come “unica risposta possibile per fronteggiare la seria situazione economico finanziaria pregressa apportata dall’ex Ipab Andreoli” e “come abilitazione alle due nuove Asp ad operare nella rete socio-assistenziale rispettando il criterio della sostenibilità economica e produttiva”.

Con l’accordo le parti si impegnano a “dare atto a un assetto organizzativo e a volumi di attività di adeguata “sostenibilità economica” e a garantire la “necessaria coerenza con la programmazione del Piano sociale di zona”. Dopo l’ok della conferenza – che ha tra i suoi compiti proprio quello di esprimere un parere sui piani di trasformazione delle Ipab sull’intero territorio – la delibera approderà in Regione, che si esprimerà nel merito della scelta, quindi gli atti attuativi e la costituzione dei due distinti consigli di amministrazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.