Quantcast

Dal Pd cinque sì ai referendum di giugno

Nei giorni scorsi una delegazione di rappresentanti del Pd ha organizzato un banchetto in via XX settembre a Piacenza per sensibilizzare la cittadinanza sul tema del referendum e invitare ad esprimere 5 sì.

Più informazioni su

Nei giorni scorsi una delegazione di rappresentanti del Pd ha organizzato un banchetto in via XX settembre a Piacenza per sensibilizzare la cittadinanza sul tema del referendum e invitare ad esprimere 5 sì. “La gente e’ sembrata convinta – dicono i rappresentanti – c’è aria di cambiamento e di rinnovamento: questo referendum ha un grande obiettivo, quello di mettere in chiaro che l’acqua é un bene comune, che la trasparenza in politica é alla base. Adesso la politica risulta spesso succube di politici indagati e poco trasparenti e il nucleare é un tornare indietro nel tempo, un errore che non dobbiamo ricommettere… per questo bisogna a prire alle energie rinnovabili e sensibilizzare le persone attraverso banchetti che aprano la strada verso un referendum storico”.
Erano presenti al banchetto Claudio Ferrari (segretario Circolo 3 PD), Paolo Sckokai, Jacopo Aquino , Matar Diagne,Giulia Piroli, Antonella Liotti. Diagne ha aggiunto “E’ giusto anche che chi é migrante conosca la gratuità dell’acqua e i migranti conoscono bene la fatifca anche perché in numerose zone dell’Africa le guerre dell’acqua sono una realtà” .
“A Piacenza i quesiti sono cinque – hanno ricordato i presenti al banchetto – perché c’è l’importante quesito sull’area del Parco della Pertite, un’area militare che é ora che diventi zona libera dia accesso e verde pubblico: anche il verde é di tutti e per tutti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.