Quantcast

Festival Blues, l’amonica di Andy J Forest questa sera al Municipale

Un'altra grande giornata per il festival letterario-musicale Dal Mississippi al Po, che già da giovedì è sbarcato in città dopo le due anteprime “fuori provincia”.

Più informazioni su

Un’altra grande giornata per il festival letterario-musicale Dal Mississippi al Po, che già da giovedì è sbarcato in città dopo le due anteprime “fuori provincia”.
 
Gli appuntamenti si susseguiranno per buona parte della giornata, partendo dagli incontri letterari-musicali che si terranno durante il pomeriggio in Piazza Duomo, e proseguendo con il concerto serale a Teatro Municipale, ma il programma della serata prevede anche un side-festival organizzato in collaborazione con il caffè letterario Baciccia, che prevede una cena a tema con curiosi piatti tipici del Mississippi, musica live e una chiacchierata su Jim Morrison.
 
Si parte alle ore 17, quando in Piazza Duomo arriverà Andrea J. Pinketts. Fra i principali autori noir italiani ed istrionico personaggio, Pinketts ha vinto numerosi premi letterari ed ha lavorato anche come giornalista investigativo, conducendo numerose inchieste e reportage per Panorama ed Esquire nei quali si è occupato, ad esempio, del caso dei Bambini di Satana e del Mostro di Foligno. Nei suoi libri ritorna spesso il personaggio di Lazzaro Santandrea, suo alter ego e protagonista di bizzarre avventure nella Milano contemporanea. Ad uno scrittore avvezzo ai talk show televisivi, Dal Mississippi al Po ha pensato di destinare un talking blues, con Andrea Villani alla conduzione e il collaudatissimo duo Piu & Speranza ad occuparsi della parte musicale. Graditissimo ritorno quello di Francesco Piu e Davide Speranza, giovani musicisti che sono cresciuti con il Festival, dando vita, insieme ad altri ragazzi, alla fu Dal Mississippi al Po Blues Band, e che ancora una volta imbracceranno chitarra ed armonica per accompagnare non solo questo primo appuntamento letterario pomeridiano, ma anche il successivo, che avrà inizio intorno alle ore 18. 
 
Dalla Milano di Pinketts ci si sposterà verso il Texas e poi ancora verso il Mississippi da cui arrivano rispettivamente Joe R. Lansdale, che quest’anno ha portato con sé anche il figlio e collaboratore Keith, ed Anthony Neil Smith.
 
Un viaggio lungo un pomeriggio, che dalla “metropoli” italiana ci porterà nella provincia americana, perché proprio della provincia parleranno i protagonisti del secondo appuntamento letterario, e precisamente di quella provincia che uccide. Conduttore dell’incontro sarà il giornalista   romano Giuliano Aluffi.
 
A metà pomeriggio, tra un incontro letterario e l’altro, scrittori e giornalisti lasceranno il palco a Rick Estrin e Andy J. Forest, protagonisti della Blues Harp Night – La Notte dell’Armonica a Teatro Municipale, che si presentano al pubblico piacentino in un modo che perfettamente si addice a due grandissimi musicisti: imbracciando gli strumenti e facendo parlare la musica. L’appuntamento con il loro live è in serata a Teatro, dove a partire dalle 21.30 saliranno sul palco la Andy J Forest Band ed in seguito Rick Estrin & The Nightcats. 
 
Andy J. Forest, poliedrico artista, armonicista, cantante, compositore, chitarrista, ma anche attore, testimonial pubblicitario, scrittore e pittore, è sulle scene musicali dal 1977.
Classe 1955, Andy non è solo un virtuoso dell’armonica; la stoffa del bluesman autentico emerge infatti nei dischi a suo nome, disseminati nell’arco di un ventennio: da The list nel 1980 a Real Stories nel 2007. Una discografia che testimonia bene la crescita di questo musicista che alla formidabile tecnica strumentale unisce grandi capacita espressive, ironia, comunicativa e un carattere esplosivo: doti che colte dal vivo rendono ogni suo concerto un evento da ricordare. 
In oltre trent’anni di live in tutto il mondo, Andy J.Forest ha messo insieme diverse formazioni, una per ogni paese in cui si sia trovato a trascorrere parecchio tempo, è stato così per gli USA, per il Canada e per l’Italia. Ed è proprio con la sua band italiana, con la quale ha portato avanti tournée in tutt’Europa che Andy J. Forest si esibirà a Piacenza. Con lui Heggy Vezzano alla chitarra, Luca Tonani al basso e Pablo Leoni alla batteria.
 
Secondo ed ultimo concerto della Blues Harp Night – La Notte dell’Armonica, sarà quello di Rick Estrin & The Nightcats. Rick Estrin si colloca tra più grandi armonicisti, cantanti e cantautori blues di oggi, e non potrebbe essere diversamente per chi ha avuto la “benedizione” di un certo signor Muddy Waters, che lo senti suonare quando era appena un ragazzino e lo incoraggiò ad intraprendere la carriera dell’armonicista. Oltre all’indiscutibile talente artistico di musicista e compositore, Estrin è un divertentissimo e coinvolgente showman, in grado di dare il meglio nei suoi spettacoli. Il suo spirito vivace ed il suo caratteristico look e le sue mises aggiungono ancor più colore ai suoi live. 
 
SIDE FESTIVAL in serata al BACICCIA
 
Fin dall’inizio gli ideatori Dal Mississippi al Po hanno cercato di creare un sinergia tra eventi e luoghi, tra gli appuntamenti del Festival e la città. 
E per questo che negli anni si sono susseguite le collaborazioni tra il Festival Blues ed un nutrito numero di locali, ristoranti etc che hanno voluto ospitare un autore, una presentazione, un concerto, non solo in città ma anche in provincia.
 
Questa ottima abitudine è stata mantenuta anche per la settima edizione: la prima giornata piacentina del Festival si è conclusa con il bicchiere della staffa che Joe R. Lansdale ed altri amici hanno bevuto al Bullone Pub, sulle note della musica dei RAB4 con Kasey Lansdale alla voce. 
 
Per quel che riguarda venerdì invece, l’evento collaterale non sarà un dopo festival, ma un “side” festival a base di cibo, musica e letteratura al Caffè Letterario Baciccia. 
Il programma è quantomai accattivante: si parte alle 20.30 con una Mississippi Dinner, un cena a base di gustosi ed esotici piatti tipici dello stato del Mississippi, alle 21.30 Seba Pezzani presenterà in anteprima nazionale Riders On The Storm, l’autobiografia del batterista del Doors John Densmore. Accanto a lui Frank Lisciando, le cui foto saranno esposte a Palazzo Farnese fino a domenica 26, quel Frank Lisciando che ricorderà l’amico Jim Morrison a quarant’anni dalla sua scomparsa, e farà un ritratta autentico dell’uomo che lui ha conosciuto prima che diventasse leggenda. 
Dalle 22.30 poi la “parola” passerà a Francesco Piu & Davide Speranza, con il loro live acustico si tirerà mezzanotte, quando, terminato il concerto a Teatro Municipale, al Baciccia arriveranno tutti gli ospiti della giornata, che si ritroveranno per  chiudere le serata con musica live e una chiacchierata su Jim Morrison.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.