"Padova e Piacenza forse si abbracciano", parola di Paoloni. Nuove intercettazioni

In una telefonata l’ex portiere cremonese riferisce a Erodiani la dritta avuta da un amico, identificato dagli inquirenti come il biancorosso Carlo Gervasoni. Che non garantisce nulla, in quanto potrebbe non giocare la partita in questione perchè infortunato. E infatti non sarà in campo nello 0-0 dell’Euganeo

Più informazioni su

Padova-Piacenza un pareggio concordato? – Nelle quasi 2.000 pagine di intercettazioni pubblicate dal sito di Panorama, emerge una conversazione telefonica tra i soliti Marco Erodiani, titolare di agenzie di scomesse e presunto organizzatore di combine, e Marco Paoloni, l’ex portiere di Cremonese e Benevento da cui è partita l’indagine Last Bet sul calcioscommesse: Ecco la telefonata intercettata:
MARCO:E poi io ne avrei pure un’altra per sabato
MASSIMO: Qual ’è?
MARCO:E .. che ho sentito oggi l’amico mio ..
MASSIMO:Ah ma loro giocano in casa?
MARCO: Sì
MASSIMO:E che fanno?
MARCO:Eh m’ha detto che forse si abbracciano (pareggiano, n.d.r.) però m’ha detto che mi faceva sapere perchè lui forse non gioca che ha preso una botta (si riferisce a GERVASONI del PIACENZA che in una telefonata gli ha riferito di aver ricevuto un colpo alla retina e quindi sabato forse non gioca, n.d.r.) all’occhio
MASSIMO:In allenamento?
MARCO:No no dome … lì a SIENA (si sarebbe infortunato durante SIENA-PIACENZA del 19.02.2011 n.d.r.)
MASSIMO:Ah ah
MARCO:E che te stavo a di poi c’abbiamo quelli lì per domenica eh

Secondo la ricostruzione degli inquirenti (vale la pena sottolineare che i vari ndr sono integrazioni degli inquirenti riportate nelle carte dell’inchiesta, e non nostre supposizioni), come si può leggere, l’amico di Paoloni sarebbe Carlo Gervasoni. Che effettivamente non giocò la partita successiva a quella di Siena, quella con il Padova. Che finì come ipotizzato da Paoloni con un pareggio. L’unica cosa che non quadra è che la partita si disputò a Padova, e quindi non a Piacenza come sembrerebbe indicare l’ex portiere della Cremonese.

Ventimila per Atalanta-Piacenza:
Su Atalanta-Piacenza sono già stati versati fiumi di inchiostro, ma dai brogliacci escono alcuni particolari inediti: si parla esplicitamente di soldi da consegnare ai giocatori (20 mila euro) e del coinvolgimento di un "preparatore che sta a San Benedetto", che lavora all’Atalanta, mai però nominato per nome. Ricordiamo che l’allenatore dell’Atalanta, Stefano Colantuono, è proprio di quelle parti, così come alcuni suoi collaboratori. Alle 11.10 del 16 marzo, tre giorni prima della partita, Gianfranco Parlato chiama la convivente e le spiega a che cosa serve la somma che sta recuperando. Le dice che sabato c’è una partita di Serie B già "preparata", ma che bisogna anticipare ai giocatori circa 20 mila euro: 15 mila arriveranno da Pescara, mentre lui deve raccogliere gli altri 5 mila. Parlato dice che "per farli avere oggi mi devo vedere con Santoni (preparatore dei portieri del Ravenna e amico di Doni), dobbiamo darli a loro. La partita è Atalanta-Piacenza. Il Piacenza perde". Parlato aggiunge di aver contattato a Bergamo, nell’Atalanta, il preparatore che sta a San Benedetto con il quale ha trattato per una vincita sicura dell’Atalanta e avendo trovato consenso nella squadra bergamasca riceverebbe 50 mila euro. Parlato dice ancora che i soldi "che mi dovrebbero arrivare da Bergamo mi devono arrivare prima della partita o subito dopo perché c’è di mezzo Doni, quindi non c’è problema che non arrivino". Parlato aggiunge: "Noi a quelli là abbiamo chiesto l’1 e l’over per avere i soldi delle scommesse e loro hanno detto va bene, ma in realtà a noi delle scommesse interessa solamente l’over". (Gazzetta dello Sport)
CASSANO CHIEDE 10MILA EURO IN PIU’, LE INTERCETTAZIONI SU ATALANTA-PIACENZA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.