Quantcast

Protezione Civile riunita con l’assessore Dosi ad Ottone per la maxiesercitazione

In corso la Maxi operazione di Protezione civile a Ottone, che nel fine settimana vede impegnati oltre 200 volontari nelle esercitazioni che serviranno da aggiornamento per i volontari “veterani” e di formazione per i trenta nuovi volontari che hanno da poco costituito  il nucleo di Protezione civile di Ottone.

Più informazioni su

PROTEZIONE CIVILE, DOSI A OTTONE: “ESEMPIO DI OPEROSA SOLIDARIETÀ”
MALTEMPO, RINGRAZIAMENTI DELL’ASSESSORE AI VOLONTARI. SQUADRE PRONTE ALL’AZIONE ANCHE NEL PARMENSE. TRA LE ISTITUZIONI ANCHE QUATTRO SINDACI E IL SENATORE BORNACIN

Domenica con i volontari della protezione civile per l’assessore provinciale Massimiliano Dosi che ha partecipato oggi alla maxiesercitazione in corso a Ottone.
La giornata si è aperta con alzabandiera e inno alle 8,30, a seguire la ripresa delle operazioni di addestramento, conclusione della tre giorni in vallata. Grande l’affluenza di istituzioni e autorità, oltre a Dosi presenti anche il senatore Giorgio Bornacin, il sindaco del paese Giovanni Piazza, i colleghi Marco Rossi (Bobbio), Massimo Castelli (Cerignale), Claudia Borré (Zerba) Guardia Forestale (con il comandante Enzo Compagnin), carabinieri, vigili del fuoco e un centinaio di operatori di protezione civile, capitanati dal coordinatore Leonardo Dentoni. Sul campo i sub, le unità cinofile e gli operatori dell’anti incendio boschivo.
A bordo delle jeep della protezione civile assessore e istituzioni hanno incontrato i volontari in azione, portando saluti e ringraziamenti, anche alla luce della preziosa opera messa in campo in questi giorni per fronteggiare i danni causati dal maltempo sul territorio. Dopo aver lavorato per liberare strade e case da acqua e fango le sei squadre attive nel piacentino sono state tenute tutta notte in pre-allerta per analoghi danni causati da piogge ed esondazioni a Sala Baganza, nel parmense. “In giornate di emergenza come queste ai doverosi ringraziamenti per il prezioso servizio che offrono alla comunità, ai nostri volontari va un ulteriore attestato di stima per i sacrifici e l’aiuto che stanno offrendo alla popolazione nel fronteggiare l’emergenza – ha detto Dosi –. In ogni situazione ci dimostrano, con il loro prezioso lavoro, l’alto valore della solidarietà e dell’impegno, gratuito, per gli altri e per il bene della comunità”.  “L’esercitazione è un modo – spiega Dosi – per renderci conto, di persona, del grande lavoro messo in campo e del prezioso servizio reso alla collettività dalla protezione civile, impegnata nelle più svariate attività. E’ bello vedere come tecniche e segreti del soccorso e dell’emergenza vengano tramandati di generazione in generazione, attraverso la costante opera degli operatori più esperti, che formano con entusiasmo le ‘nuove leve’”.
“Ma, accanto alla grande utilità nel campo della formazione e dell’addestramento, giornate come questa sono fondamentali anche per cementare il gruppo e le amicizie, aspetto non secondario per chi fa del lavoro di squadra la propria mission”.

SABATO 11 giugno – "Oggi abbiamo battezzato il nostro gruppo comunale di Protezione Civile – commenta il Sindaco di Ottone Giovanni Piazza. "Sono soddisfatto e commosso per la risposta che la popolazione e soprattutto i giovani hanno dato all’evento che abbiamo organizzato di concerto con il coordinamento"

In corso la Maxi operazione di Protezione civile a Ottone, che nel fine settimana vede impegnati oltre 200 volontari nelle esercitazioni che serviranno da aggiornamento per i volontari “veterani” e di formazione per i trenta nuovi volontari che hanno da poco costituito  il nucleo di Protezione civile di Ottone.

"Sabato sera dopo una giornata intensa di momenti formativi – prosegue Piazza – e informativi festeggeremo tutti insieme sulla piazza di Ottone la nascita del gruppo Ottonese e soprattutto verra’ festeggiato un forte sodalizio nato tra le varie associazioni presenti all’esercitazione. Domenica i lavori proseguiranno con le attività di esercitazione che saranno precedute dall’emozionante alza bandiera che avverrà alle ore 8,30 del mattino sulla piazza della Vittoria dove tutte le associazioni si schiereranno e renderanno onore alla bandiera italiana in occasione dei 150 anni dell’unita di Italia.

La giornata proseguirà poi con un momento istituzionale dove interverranno diversi sindaci dei comuni piacentini e genovesi che servirà per uno scambio culturale di informazioni legate alle attività di protezione civile".
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.