Quantcast

Referendum, ultimo appello del Pd in stazione: “Quattro sì per non farsi ingannare”

Questa mattina esponenti locali del Pd hanno volantinato e incontrato viaggiatori e pendolari nell’atrio della stazione. Carini: “E’ fondamentale che i cittadini si esprimano su questioni così importanti come quelle poste dalla consultazioni.

Più informazioni su

La mobilitazione del Partito Democratico per i referendum di domenica e lunedì passa per le stazioni ferroviarie di tutta la regione. Anche a Piacenza questa mattina gli esponenti locali del Pd hanno volantinato e incontrato viaggiatori e pendolari nell’atrio della stazione: presenti tra gli altri, il segretario provinciale Vittorio Silva, il consigliere regionale Marco Carini e il capogruppo in consiglio provinciale Marco Bergonzi.

“Abbiamo scelto le stazioni – ha spiegato Silva – per il nostro ultimo appello a recarsi alle urne per votare sì ai quattro quesiti referendari. E fondamentale che i cittadini si esprimano in maniera chiara per evitare al paese di cadere nell’inganno sul nucleare ordito da questo governo con la leggina sul rinvio che hanno approvato. Invece occorre respingere nettamente la prospettiva di ritorno a una tecnologia nucleare inaffidabile e poco sicura. Un sì anche al referendum sul legittimo impedimento per rafforzare il messaggio già uscito dalle recenti elezioni amministrative: la gente è stufa delle leggi ad personam e del modo di governare del premier, completamente piegato sui suoi interessi personali. Infine due sì pure ai quesiti sull’acqua per porre rimedio ad una legge malfatta ed evitare che la pubblica amministrazione non disponga degli strumenti di controllo adeguati per il governo di un settore cruciale come quello delle risorse idriche”.

L’invito ai cittadini a votare è arrivato anche dal consigliere regionale Marco Carini: “E’ fondamentale – afferma – che i cittadini si esprimano su questioni così importanti come quelle poste dalla consultazione, che hanno a che vedere con la tutela dell’ambiente, i diritti, il futuro energetico del paese, e la vera sfida è quella del quorum: per questo è importante convincere più persone possibile a recarsi ai seggi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.