Riccardi insiste: “Richiesta la sospensione dei playout”. Ma si gioca

La Figc: "Playoff eplayout vanno avanti, dopo sarà fatta chiarezza. L’Ad del Piacenza: "Non possiamo schierare la squadra migliore. Responsabilità oggettiva? Non avremo problemi a dimostrare di non avere tratto alcun vantaggio". Fuori Gervasoni, fiducia agli altri giocatori citati dal Gip

Più informazioni su

La richiesta del Piacenza calcio – Sostituzione a sorpresa in sala stampa: non si presenta l’allenatore Madonna per la consueta conferenza stampa, al suo posto l’ad del Piacenza Maurizio Riccardi con l’avvocato Claudio Borgoni: “Abbiamo inoltrato ieri una richiesta ufficiale di sospensione dei playout, dal momento che non siamo oggi in grado di attenerci alla norma che impone alle società di schierare la squadra migliore, cosa che ci risulta ovviamente difficile. Devo precisare che il nostro tesserato Carlo Gervasoni non ha rilasciato interviste, per essendo fioccate le richieste (18, compresi i maggiori qutodiani nazionali) non tanto per un’imposizione della società ma perchè previsto dalla giustizia sportiva. In merito alla responsabilità oggettiva della società, di cui si è letto in questi giorni, voglio rassicurare i tifosi biancorossi: una società è responsabile oggettivamente dell’operato di uno o più suoi tesserati, ma può e deve dimostrare di non averne tratto alcun vantaggio. Nel nostro caso mi sembra compito agevole, avendo il Piacenza perso la partita sul campo e non avendone tratto profitto economico tramite scommesse i dirigenti e la proprietà. Quindi il Piace non rischia nulla”.

Chiarisce meglio la richiesta del Piacenza l’avvocato Claudio Borgoni: “La richiesta è motivata da aspetti a nostro parere non soggettivi del Piacenza calcio ma oggettivi, per l’interesse della federazione stessa e degli spettatori. Primo, si rischia di un aggravamento delle conseguenze dei reati. Secondo, è concreta la possibilità di schierare giocatori che possono essere in futuro deferiti. Terzo, la società non è nelle condizioni di ottemperare alla normativa sportiva, che prevede (art. 48, quello a cui ci si appellò dopo il famoso Milan-Reggiana, ndr) che ogni società schieri sempre la migliore formazione possibile. Nella lettera il Piacenza calcio chiede anche l’esonero dal vincolo previsto e di potersi pertanto rivolgere all’autorità giudiziaria ordinaria. La risposta potrebbe arrivare la settimana prossima, prima del ritorno dei playout. Nel caso che non venisse accolta, la società potrebbe adire alle vie legali, rivolgendosi alla giustizia ordinaria, ma incapperebbe in una penalizzazione”.

La risposta della Figc – Non tarda ad arrivare una risposta, tramite il Presidente della Figc, Abete, che ha escluso la possibilità di un rinvio di play off e play out dei campionati di serie B e Lega Pro: “I playoff e i playout dovranno andare avanti ha dichiarato ieri sera nell’intervallo della gara Italia-Estonia – dopo di che ci saranno i tempi tecnici per fare chiarezza su questa situazione”. “C’e’ un problema di un sistema professionistico eccessivo – ha aggiunto – ma non si puo’ giustificare un comportamento improprio rispetto a difficolta’ di alcuni club”.

Il calcio giocato
– Nonostante tutto, e con uno stato d’animo immaginabile, prosegue la preparazione della partita di domani sera con l’Albinoleffe (ore 20.45 al Garilli). Nel corso dell’allenamento di rifinitura di oggi pomeriggio l’allenatore Madonna ha provato la seguente formazione: Donnarumma, Zenoni, Conteh, Rickler, Ancaclerio; Catinali, Marchi, Bianchi; Guzman, Cacia, Graffiedi. Fuori ovviamente l’indagato Gervasoni, ufficialmente influenzato, ma fiducia agli altri giocatori citati nelle carte del Gip della Procura di Cremona nell’inchiesta Last Bet. Prosegue intanto la prevendita, che andrà avanti domani per tutta la giornata: quasi raggiunti i 2.000 biglietti venduti.

Tutta la rosa disponibile convocata dal mister Madonna per la partita con l’Albinoleffe, andata dello spareggio per la permanenza in serie B: Conteh, Mei, Mandorlini, Bianchi, Cacia, Guzman, Guerra, Maggio, Avogadri, Volpi, Cofie, Anaclerio, Giorgi, Angarano, Graffiedi, Sbaffo, Zammuto, Piccolo, Zenoni Damiano, Catinali, Donnarumma, Rickler, Marchi, Silva, Stocchi.

In casa bergamasca Emiliano Mondonico, in silenzio stampa da due settimane, ha scelto di convocare l’intera rosa seriana: per la prima volta in questo campionato si ritroverà con una piacevole abbondanza di elementi. Compreso Bergamelli, che ha recuperato quasi del tutto dopo l’infiammazione al ginocchio destro e dovrebbe tornare a comporre la difesa a tre con Sala e Piccini.

Queste le probabili formazioni:

PIACENZA:  DONNARUMMA, D. ZENONI, CONTEH, RICKLER, ANACLERIO; CATINALI, MARCHI, BIANCHI; GUZMAN, CACIA, GRAFFIEDI. In panchina: Maggio, Zammuto, Avogadri, Cofie, Volpi, Piccolo, Guerra. Allenatore: Madonna

ALBINOLEFFE: TOMASIG; BERGAMELLI, SALA, PICCINNI; C. ZENONI, PREVITALI, MINGAZZINI, HETEMAJ, REGONESI; GROSSI, TORRI. In panchina: Layeni, Lebran, Luoni, Girasole, Bombardini, Cisse, Cocco. Allenatore: Mondonico.  

Si gioca al Garilli alle 20.45, dirige il sig. Ciampi di Roma 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.