Quantcast

Trespidi tra i ragazzi di Grest Insieme: "50mila euro per le parrocchie del territorio" foto

“Il nostro contributo – spiega – rappresenta un sostegno ai giovani e alle loro famiglie. Parroci, curati, laici ed educatori svolgono quotidianamente un’azione preziosa. La nostra presenza  è un segno di vicinanza a queste preziose realtà”.

Più informazioni su

“Un grande gesto educativo, una straordinaria capacità di aggregazione, l’esempio concreto che l’opera degli oratori rappresenta un effettivo servizio educativo e sociale. Oggi occorre una grande alleanza educativa tra famiglie, scuola, parrocchie e istituzioni, chiamati a fare la propria parte ciascuno per le proprie competenze e specificità. In questo quadro mi sento uno dei soggetti attivi di questa grande alleanza”.

Lo ha detto il presidente della Provincia Massimo Trespidi incontrando questa mattina negli spazi dell’abbazia dei frati di Cortemaggiore gli oltre 1.300 ragazzi delle scuole elementari e di prima e seconda media, che hanno partecipato a Grest Insieme, l’annuale ritrovo dei giovani delle parrocchie che promuovono le attività estive di aggregazione, animazione e formazione. Dodici le parrocchie del territorio che – con i rispettivi ragazzi – hanno allestito gazebo con giochi e iniziative.

L’associazione oratori piacentini (presidente don Fabio Galli) organizzatrice dell’evento, premierà i più bravi questa sera con un trofeo donato dalla Provincia. L’amministrazione da due anni sigla con le diocesi di Piacenza-Bobbio e Fidenza una convenzione per la promozione dell’attività oratoriale. Quest’anno l’ente di via Garibaldi ha stanziato 50mila euro, incrementando la cifra messa a disposizione nel 2010 (40mila).

“Il nostro contributo – spiega Trespidi – rappresenta un sostegno ai giovani e alle loro famiglie ed è una pratica in atto del principio di sussidiarietà. Gli oratori sono una testimonianza reale ed effettiva di quanto più volte ci ha ripetuto Benedetto XVI: occorre che l’intelligenza della fede diventi intelligenza della realtà”. “Parroci, curati, laici ed educatori svolgono quotidianamente un’azione preziosa e di incalcolabile importanza. La nostra presenza tra loro e tra i ragazzi, è un segno di vicinanza e di sostegno a queste preziose realtà territoriali”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.